Contatti

 

Claudio   347 6373892

 

Federico  348 3130710

 

ProgettoAcqua

 

Salvaguardare  Proteggere  Mantenere

 

l'acqua dei nostri Fiumi

 

 

Mail:   infoprogettoacqua@gmail.com

CANCRO E GLIFOSATE

L'amianto e la nostra salute

L'acqua che berremo.Piano Acquedotti

il  Fiume  sui  giornali

NO  TAV

AATO  e  Marche Multiservizi
Una  VERA  storia  sui  Fiumi del  Pesarese
Un MOSTRO alla Foce del Metauro !
Emiliani e Sgarbi sulla Fano-Grosseto
Alcuni calcoli sulla Fano - Grosseto
Le ultime foto della Chiusa Grande
La trasparenza di Marche Multiservizi
Al posto della Discarica !

Sant'Antonio  ed  i  "Vandali" !

Il Pozzo del Burano

DISCARICA  : Mozione al Comune di Fermignano

I veri pericoli per il Fiume Metauro
Come  ACCUMULARE  energia
La Discarica del Comune di URBINO

Il Contratto di Fiume dorme ... profondamente

ANALISI   ACQUA  CHE ESCE DAI  DEPURATORI
Come  inquino l'acqua e rispetto la Legge !
ANALISI      ACQUE
Le foto della piena del Metauro - inverno 2012

La conferenza del 21 novembre 2012
Tenere puliti i DEPURATORI !
Come si costruiscono i Depuratori seri
Come " funzionano "  i nostri depuratori
Quanti fanghi produce un depuratore ?
Appello per tutti i pescatori di Fiume

Chi dorme non piglia pesci - Filmato shock
Lettera aperta a M.Ricci- Pres.Provincia Pesaro
Al Sig. Omicioli - AATO Pesaro-Urbino
ALLA SIG.RA BEZZICCHERI DI ARPAM
Anche il crostolo si fa con l'acqua !
Filmato Metauro - Tutto da vedere
Galleria fotografica
LORO  NON  SAPEVANO  NULLA !

Cos'è  l'ammoniaca ...  in  poche parole
Cosa  provocano  i  nitriti  in  acqua
Informazioni sull'acqua
I nostri strumenti per misurare l'acqua

LA  RETE  LAGHI -   Futuro e Tecnologia

Differenza tra un lago ed un bacino laterale
Un grande bacino di acqua potabile
Un calcolo semplice

Se  i  pesci  parlassero ...
UNA FIRMA  PER  RIAVERE  I TUOI  SOLDI
Lettera del nostro iscritto - Luciano
Noi .. cittadini di ProgettoAcqua di URBANIA

Centrali  idroelettriche a Sant'Angelo in Vado !!
Il pozzo del Burano ... storia e assurdità
Una scelta intelligente
La  legge  sui  pozzi
MATERIALE   DA   SCARICARE
DATI  DI  PIOVOSITA'
AltroMetauro - Il sito di PEPPE DINI
ASSOCIAZIONI   DEL  TERRITORIO

Una  piantagione  di   BANANE  ad  URBANIA !
Una   favoletta .....

FIUME METAURO - Degrado e Piene
SFOGLIA FOTO  FIUMI  DEL  MONDO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ù

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  AGGIORNAMENTO  21 - luglio -2015

 

Urbania 21-luglio-2015 

Dacci   OGGI   il nostro pane ……

L’immagine sopra mostra un campo di girasole in località Barco di Urbania.  Questo campo, 3 mesi fa, è stato DISSECCATO con il prodotto glifosate, prodotto definito CANCEROGENO dalle organizzazioni internazionali.

In Urbania si dice che coltivano girasoli solo per prendere contributi, altri dicono per alimentare le centrali bio-massa, oppure forse produrranno l’olio di girasole. (…… e chi lo berrà ?  e chi lo comprerà ?  )

Sta di fatto che la maggior parte dei campi delle nostre zone è cosparsa di “porcherie” di ogni genere : disseccanti, insetticidi, concimi chimici,  ecc.   SVEGLIAMOCI !  Dobbiamo vedere ogni campo della nostra zona come un’ industria chimica.

A chi fa gioco che i nostri terreni e quindi tutte le falde acquifere siano completamente contaminati ?  Forse agli stessi che poi producono medicine, in quanto nel nostro territorio le malattie più pericolose sono sempre più diffuse e si spendono soldi in ospedali, visite e quant’altro. Se facciamo i calcoli : i soldi spesi in malattie sono molti di più del valore dei campi di girasole !

La politica ?  Dorme oppure difende gli interessi delle multinazionali della chimica ?

Infine se compriamo il pane presso le catene dei supermercati ?  La farina viene da non so dove.  Così come l’insalata, che viene spesso da Rimini dove la contaminazione dei terreni è totale. I prodotti costano poco e ci fanno ulteriormente star male !

SEMPLICE  SOLUZIONE

E’ arrivato il momento che la politica si occupi di questo problema e risolva definitivamente la CONTAMINAZIONE dei nostri territori. E’ arrivato il momento di agevolare la coltivazione dei nostri prodotti raccolti in terreni puliti da prodotti chimici, di prodotti di cui la nostra popolazione abbia veramente bisogno …. tutto questo per la nostra salute.  Questo chiediamo in primis a tutti i sindaci della nostra Vallata. Sono loro i responsabili veri della nostra salute !

La politica deve intervenire per interrompere l’agricoltura industriale e per agevolare le coltivazioni utili al nostro territorio, al fine di limitare le malattie e rendere la nostra vita più bella.

Per questo chiediamo ai nostri politici . In particolare al Sindaco di Urbania chiediamo delle ordinanze specifiche che vietino l'uso di queste sostanze.

Alla politica chiediamo :   

Dateci oggi il nostro buon pane  … fatto con la nostra buona farina, una farina prodotta nei nostri campi, campi puliti e privi di agenti chimici !

* * * * *

17-aprile-2015

LA  STORIA  SI   RIPETE

Ecco la mail inviata dal Gruppo ProgettoAcqua al Sindaco di Urbania Marco Ciccolini per il Glifosate immesso nei campi  in zona Barco ad Urbania.

Questa mattina abbiamo visto e fotografato le prime conseguenze 2015 sul nostro territorio del  disseccante GLIFOSATE. Le allego lo SPETTACOLO proprio sopra il BARCO !

Da queste foto ,potrà constatare conseguenze molto PESANTI per la nostra salute a due passi dalle nostre case, considerando che il GLIFOSATE e stato giudicato da IARC  … pesantemente CANCEROGENO.(come già le abbiamo trasmesso con articolo del Corriere della Sera)

E’ calcolato che circa Il 17% del GLIFOSATE immesso sui campi, va sulle falde acquifere e quindi nel Metauro, che è ben vicino al luogo delle foto.

A questo punto il nostro gruppo comincia a dubitare del suo impegno in questo senso.

Infatti la gente pensa che , vedendo questo spettacolo, un Sindaco sensibile, vieterebbe immediatamente l’uso di queste sostanze.

In quanto il Sindaco è  RESPONSABILE DELLA SALUTE PUBBLICA.

Il Sindaco potrebbe vietare con una ORDINANZA l’uso del GLIFOSATE in forma specifica e ne avrebbe tutto il POTERE, facendo riferimento al protocollo della IARC (agenzia internazionale per la ricerca sul cancro) !

Ci aspetteremmo da lei una azione onesta e radicale. Una azione giusta !

Invece lei e la sua amministrazione non avete fatto NULLA ! 

Credo che la gente del nostro territorio attenda fatti concreti da un Sindaco e non solo parole.

Ma intercettiamo invece che gli anni passano e non cambia mai niente. Mentre le malattie dovute a queste “schifezze” aumentano !

* * *

Sapete cosa coltiveranno probabilmente in quei campi disseccati da prodotti chimici ?

Il girasole o la soia …. per mandare poi girasoli e soia alle centrali BioGas della zona. Da queste centrali poi ritorna sui nostri campi un  residuo liquido chiamato DIGESTATO , che viene usato come fertilizzante. 

Il Digestato viene reimmesso di solito sui campi in Urbania vicino al Fiume Metauro in zona Seminario, proprio a due passi dal potabilizzatore di S.Silvestro !

Perciò si irrorano prodotti chimici di ogni genere nei campi per coltivare prodotti che non servono ad uso alimentare e si contamina tutto il territorio per creare ENERGIA PULITA  !

SOLO DEI  "MEGA CERVELLI"  POTEVANO PENSARE CHE

QUESTO CICLO PERVERSO FOSSE SOSTENIBILE !

* * * * *

8-aprile-2015

IL FAR WEST ……. NEL FIUME METAURO

Il giorno venerdì 3 Aprile 2015 nel Fiume Metauro alla Chiusa Grande di Urbania un mezzo meccanico opera indisturbato nel Fiume  !!

Dove sono i permessi  …. Nessuno li ha visti ?

Il nostro Comune …. dorme sereno !

 

E, mentre il comune dorme, le ditte private ci hanno rubato anche il Fiume

 

Con questa azione scellerata,non solo hanno sepolto i pochi pesci rimasti, ma hanno compromesso, nel tratto sottostante di Urbania centro con il limo prodotto, la deposizione delle uova del periodo primaverile !

 

* * * * *

 16-febbraio-2015

LA TERRA DEI FUOCHI

IN PROVINCIA DI PESARO

 A 5 metri dalla riva del Fiume Biscubio

Nel parcheggio di una fabbrica di acqua minerale in Comune di Apecchio.

Apecchio: sotterrate tonnellate di amianto, direttore Asur tra i responsabili

Sono 13 in totale le persone coinvolte nella maxi-indagine del Noe di Ancona

 

  

(tratto dai giornali locali)

Giovanni Cappuccini, direttore del dipartimento per la prevenzione dell’Asur Area Vasta 1

risulta il principale responsabile (in quanto figura di riferimento per la salute pubblica nella provincia di Pesaro e Urbino) dell’azione di interramento più di 40 tonnellate di amianto sotto un parcheggio, a cinque metri di distanza da un torrente dalle acque cristalline, il Biscubio, nel comune di Apecchio. Lo ha fatto, d’accordo col suo ufficio e col sindaco di Apecchio del tempo, Orazio Ioni, in linea con le volontà di due imprenditori che altrimenti avrebbero dovuto pagare i costi della bonifica pari a 500mila euro e che invece se la sono cavata, grazie al metodo «terra dei fuochi», con 20mila euro.

Nell’ordine di questo favoreggiamento, Cappuccini ha approvato relazioni compiacenti, azioni e delibere burocratiche per bloccare il controllo del Noe di Ancona, fino a farsi accompagnare da Rino Mini patron della «Galvanina» che imbottiglia l’acqua della Valdimeti ad Apecchio, fino a Rimini per prendere accordi su quali modalità seguire per evitare i controlli del Noe.

Cappuccini ha inoltre – cosa gravissima – sottratto dagli uffici dell’Asur la pratica che aveva autorizzato l’interramento nascondendola nella cassaforte di un amico avvocato giustificandosi sostenendo che non si fidava dei suoi collaboratori.

A seguito dell’indagine condotta dal Noe (Nucleo Operativo Ecologico), il Gip di Pesaro e Urbino ha stabilito la sospensione dal lavoro di Cappuccini per abuso d’ufficio e concorso nello smaltimento illegale di rifiuti pericolosi oltre che per aver nascosto le pratiche di ufficio.

Nella maxi-indagine, oltre a Cappuccini, sono state coinvolte altre 12 persone a partire dall’ex sindaco Orazio Ioni, il capo dell’ufficio tecnico del comune, il capo prevenzione e sicurezza sul lavoro dell’Asur, il capo degli ispettori Asur, l’ex funzionario dell’Asur (diventato un attivissimo consulente della Galvanina per risolvere l’impiccio della bonifica) e ancora Rino e Patrizia Mini della «Galvanina» con sede a Rimini, i titolari di un’azienda bergamasca (ditta di smaltimento dell’amianto che hanno eseguito l’illecito smaltimento spacciandolo per inerti comuni mentre era presente anche eternit) i titolari della ditta limitrofa a quella della Galvanina che hanno usufruito dello stesso trattamento riservato alla  Galvanina smaltendo anche loro illecitamente l’eternit del tetto. Tutto l’amianto era finito a terra con la neve dell’inverno 2012.

Ora sarà il Comune di Apecchio ad occuparsi della bonifica con i soldi della cittadinanza !!!

 

ORA  ATTENDIAMO L’IRRORAZIONE DI  PESTICIDI  E  DISSECCANTI COME OGNI ANNO  NEI  NOSTRI  CAMPI

Sappiamo bene di chi è la colpa !

Non smetteremo di denunciare chi vuol compromettere la nostra salute e quella dei nostri figli , solo per guadagnare soldi.

*****

Tutto il nostro territorio è contaminato da queste sostanze.

Sostanze pericolosissime che arrivano nei nostri Fiumi.

 * * * * *

Gennaio  2015

Il Depuratore Comunale di S.Angelo in Vado è stato completamente fuori uso per diverso tempo e  nessuno se n’è accorto …… NEANCHE IL GESTORE E NEANCHE IL COMUNE  !!!

mentre noi paghiamo in salute ed in soldi.

Alla faccia della trasparenza !

 * * * * *

Dicembre 2014

 

Siamo totalmente contrari ad un sistema di depurazione delle acque in Urbania che non risolva i problemi del nostro Fiume Metauro.

Questo è ciò che abbiamo detto giovedì sera 12 dicembre 2014, a Marche Multiservizi, al Sindaco di Urbania , all’Assessore all’Ambiente ed al Presidente della Provincia di Pesaro-Urbino.

Infatti il nuovo depuratore di Urbania ,che sta per essere costruito , non risolve assolutamente il problema del Fiume Metauro e del suo inquinamento da acque fognarie.

Abbiamo prospettato una soluzione percorribile e giusta … ma nessuno ci ascolta !

…………

LA SOLUZIONE AL PROBLEMA

Costruire una vasca di 1^ pioggia a monte del Depuratore Isola, con una capacità di circa diecimila metri cubi.

Con questa vasca si potrebbe risolvere il problema dei temporali estivi.  Infatti, durante il temporale, si lavano tutte le fogne del paese,  che d’estate sono molto sporche.  L’acqua di 1^ pioggia ,che scorre nelle fogne di Urbania,   va quasi totalmente nel Fiume Metauro, sia con il depuratore attuale che con il nuovo depuratore.

Solo 25 litri al secondo vengono depurati dal depuratore, contro migliaia di litri al secondo provenienti dal sistema fognario durante il temporale.

Quindi, durante i temporali, oltre il 90% delle acque sporchissime vanno direttamente al Fiume Metauro senza DEPURAZIONE !

Ricordiamo che a San Silvestro si preleva acqua direttamente dal Fiume Metauro per potabilizzarla nel Comune di Fermignano !

INOLTRE

Intanto il nuovo depuratore, che 2 anni fa doveva costare 800.000 Euro …. Ad oggi è decollato ad oltre 1.400.000 Euro  …… soldi che pagheremo noi in bolletta !

Per chiuderci la bocca, l’altra sera, Marche Multiservizi ha dichiarato infine che le acque di 1^ pioggia non sono di loro competenza. Non c’è un contratto di depurazione per queste acque. 

CONCLUSIONI

Così il Fiume Metauro ad Urbania continuerà ad essere sempre quello di prima, inquinato e sporco in estate.

Anche con il nuovo depuratore…. ed avremo 1.400.000 Euro in meno nelle tasche !

 

I NOSTRI AMMINISTRATORI

L’appuntamento alle 8.45 in sala comunale di Urbania  …. Alcuni amministratori sono arrivati alle 9.45 e non hanno opposto alcuna resistenza a Marche Multiservizi , durante tutta la riunione.  Alcuni di loro sono rimasti sempre zitti.

Sembrava che fossero d’accordo su tutte le posizioni !  

Per cui teniamoci l’ambiente ed il Fiume Metauro così com’è    ” …. se fosse per loro, dovremmo anche noi stare zitti….!” 

* * * * *

 

24 - Novembre - 2014

 Il  territorio dell'Alta Valle Metauro  "congelato"  !

Il nostro Gruppo ProgettoAcqua negli ultimi 3 anni ha messo in evidenza alcuni gravissimi problemi ambientali dell'Alta Valle del Metauro, tra i quali :

MALFUNZIONAMENTO  DEI  DEPURATORI  COMUNALI

INQUINAMENTO  AGRICOLO  NEI  CAMPI

CHIUSA  GRANDE  MOLINO DE' SIGNORI  DEL 1600  DISTRUTTA

USO  PESANTE  DIGESTATO  E  DISSECCANTI

CONTAMINAZIONI  DA  DISERBANTI

DISCARICA  DI  CA' LUCIO :  AMPLIAMENTO / PROBLEMI

AUTOSTRADA  E78 - PERICOLI PER IL NOSTRO TERRITORIO

 

Sono tutte problematiche che riguardano molto da vicino la salute della nostra popolazione.

Queste vicende dovevano essere prese in carico dalla politica,  che si dovrebbe occupare del proprio territorio

Invece come al solito :  NULLA !

Il nostro territorio dell'Alta Valle del Metauro , che si configura come uno dei più inquinati delle Marche,  è rimasto "congelato" da una politica trasparente.

Una politica talmente trasparente che "non si vede" !!!

* * * * *

Urbania 10 Ottobre 2014

 

DISSECCANTI  A  "GO-GO"  NEI  CAMPI  DEL  COMUNE DI  URBANIA

Come avrete notato nei campi intorno ad Urbania le sostanze disseccanti / diserbanti stanno prendendo sempre più piede , contaminando pesantemente i nostri terreni e tutte le falde acquifere.

Come si nota il disseccante ? Basta vedere dove i campi sono tutti GIALLI come bruciati  !  anche in ottobre !

Tutti sappiamo che sono sostanze altamente pericolose per la salute (anche per chi le irrora). Queste sostanze sono state ritrovate anche nel potabilizzatore di Fermignano in giugno 2014 e sono altamente presenti nel Fiume Metauro. (come si evince da esposto alla Procura fatto a Fermignano)

Cosa fa la nostra amministrazione ?  Come al solito NULLA  !

Basterebbe una semplice ordinanza ….. ma poi si perdono voti !

Per osservare lo scempio vi consigliamo di visitare nel Comune di Urbania tutta la zona di San Giorgio e la ex-bellissima zona di Santa Maria in Campolungo  (proprio a valle del campo irrorato di disseccante c'è la centralina di Marche Multiservizi , dove si preleva acqua ad uso idropotabile per il Comune di Urbania !?! ) .

 Su queste terre disseccate viene poi piantato solitamente sorgo o altre coltivazioni che servono per alimentare le centrali a biogas. Queste centrali poi cospargono il residuo digestato, con ulteriore peggioramento della situazione dei campi nel nostro Comune. E' un ciclo senza fine !

Siamo proprio arrivati alla frutta !  Non è cambiato nulla, anzi la situazione è peggiorata !

La nostra vallata dell'Alto Metauro si conferma così tra le più contaminate della Regione Marche.

Ecco alcune foto scattate il 6 - ottobre  in zona Santa Maria in Campolungo  :

 

 

* * * * *

Urbania 11 agosto 2014

Come avevamo previsto il digestato è stato sparso nel Comune di Utbania, pur non avendo il Comune di Urbania alcuna centrale bio-gas !

Il Sindaco di Urbania risponde sulla nostra interrogazione sul digestato.  Ecco le sue parole :

...... Faccio riferimento ai dati alla procedura burocratica degli atti che ho raccolto:

-          in data 21.6.2013 la ditta La Collina (via Bellaria, Acqualagna) ha presentato “piano di utilizzazione agronomica del digestato” in loc. Ca Seminario;

-          in data 2.7.2013 questo Comune ha richiesto parere alla Regione Marche parere su detto piano, senza ottenere risposta (malgrado diversi solleciti);

-          in data 18.11.2013 la Polizia Locale, preposta ai controlli, ha effettuato Relazione;

-          in data 26.11.2013 questo Comune ha richiesto chiarimenti alla ditta La Collina e a tecnico da questa incaricato (ing. Fabbri F.);

-          in data 10.12.2013 l’ing. Fabbri ha prodotto relazione di chiarimento;

-          in data 2.1.2014 la ditta  La Collina ha comunicato che dal 4.1.2014 saranno riprese le attività di spandimento;

-          in data 7.3.2014 l’ARPAM ci invia relazione  sul monitoraggio effettuato nell’area interessata dallo spandimento ove si evince che “…le indagini da noi effettuate sulle acque superficiali e sotterranee, per la zona in questione e relativamente ai quantitativi di biodigestato utilizzati, non hanno evidenziato particolari criticità né subito dopo gli avvenuti spandimenti, né a distanza di due settimane, dopo che si erano verificati eventi piovosi. ” 

            Essendo il digestato distribuito sui ns. campi un sottoprodotto e non è un rifiuto, lo stesso non è soggetto alla normativa dei rifiuti, pertanto non vi è la necessità di registri di carico e scarico. Il documento, che rimane interno alle aziende che trattano il digestato è la scheda di trasporto, come previsto dall’allegato V della delibera n. 62. Pertanto il monitoraggio degli spostamenti del materiale può essere fatto solo con dei sopralluoghi nelle aziende che trattano il digestato.

Cogliamo l’occasione per render inoltre noto che l’Amministrazione, sensibile a tal problematica, ha appena richiesto alla Polizia Locale continui ed assidui controlli nelle zone interessate allo spandimento....

----------

Il nostro commento alla risposta del Sindaco sul digestato :

Sarebbe interessante leggere queste schede di trasporto dell'azienda , per capire quanto digestato è stato sparso ed in quale superficie. Dalla risposta emerge che un'azienda può fare circa ciò che vuole ....... Ricordiamo che il campo sito a Muraglione di Urbania, dove è stato immesso il digestato, è molto vicino al Fiume Metauro ed al Potabilizzatore di Fermignano. Tale Potabilizzatore in giugno 2014 ha avuto inquinamento da METOLACLOR (erbicida), come hanno dimostrato le analisi di ARPAM-ASUR. Tale valore ha poi fatto emettere una ordinanaza di chiusura dell'acqua a Fermignano per alcuni giorni.

Infine : perchè il digestato prodotto in un'azienda del Comune di Acqualagna arriva in Comune di URBANIA ? ....

Ma forse chiediamo troppo !

* * * * *

Urbania 31-07-2014

Il Sindaco di Urbania decide in Consiglio Comunale 

di ritirare il filmato presentato in TV su RAI 1.

Il filmato, presente sulla pagina di Facebook del Comune di Urbania,  ripropone la "zatterata .... " sul Fiume Metauro di fine giugno con affermazioni entusiaste di alcuni privati.  Queste persone affermavano che in Urbania si può fare il bagno sul fiume e ci si diverte .........

Ma in Urbania vige un divieto assoluto di balneazione sul Fiume Metauro perenne sin dal 1998 !!

Naturalmente tutti gli amministratori in Comune di Urbania non ne sapevano nulla !!

Hanno subito pubblicato il filmato, uscito in TV su RAI 1, nella pagina Facebook del Comune con toni entusiasti " .... è così che si vive il Fiume Metauro ! ... " !

Una "gaffe"  importante dell'amministrazione di Urbania che non ricorda neanche le proprie ordinanze !  Una euforia che rischia di portare gente che non conosce il Fiume a farci il bagno !

Il nostro Gruppo spera veramente che NESSUNO mai si azzardi a fare il bagno ad Urbania del Fiume Metauro. Altrimenti ci potrebbero essere gravi rischi per la salute , come dichiara la GIUSTA ordinanza del 1998.

Da molti anni il Metauro è malato ed inquinato.  Lo confermano i dati di analisi ARPAM del 2012.

Ma gli amministratori se n'erano scordati !!!!

Anche RAI 1 presenta notizie assolutamente non vere  e se ne dovrebbe scusare !

Ci piacerebbe infatti che RAI 1 facesse un VERO filmato sulle pessime condizioni del nostro Fiume e che intervenissero anche i nostri amministratori con i dati in loro possesso.

Ma forse chiediamo troppo !!

Nota bene :  A proposito ... alcune zattere sono state anche abbandonate sul corso del Fiume .....

* * * * *

La notizia del DIGESTATO in URBANIA era vera ! Lo afferma l'Assessore all'Ambiente del Comune di Urbania.

Presto ci arriveranno tutti i dati scientifici relativi al caso di spargimento di DIGESTATO (sostanza residua delle centrali a BIO-GAS) in un campo in Comune di Urbania , proprio vicino al Fiume Metauro e molto vicino al potabilizzatore sul Metauro di Fermignano.

Quindi la notizia trapelata era VERA !  Ma sembra che sia tutto in regola !

Presto vi informeremo sui dati scientifici.

Speriamo che questi fatti non si ripetano più !

L'amministrazione deve dare una preventiva informazione alla popolazione , prima di dare queste autorizzazioni !

* * * * *

Nella foto :  Schiuma - pesticidi - diserbanti- detersivi ..... di tutto sul Fiume Metauro in Urbania

 

23-luglio-2014

Una  storia  sui  Fiumi del  Pesarese

AATO  e  Marche Multiservizi

19 - Luglio - 2014

MANIFESTAZIONE  TRA  CAGLI  E  CANTIANO

CONTRO  IL  PIANO  ACQUEDOTTI

Tutti al Pozzo del Burano il 27 luglio ore 18

Anche Lunedì  sera  21 Luglio  ore 21 si parla  in Piazza a S. Angelo in Vado del Piano Regionale Acquedotti.

L'incontro è organizzato del carissimo Peppe Dini con la partecipazione del Dott. Claudio Cerioni di ProgettoAcqua

* * * * *

19 - Luglio - 2014

RICHIESTA AL SINDACO DI URBANIA

 IL  DIGESTATO - Questo sconosciuto ... 

Forse non tutti sanno che le centrali a biogas producono DIGESTATO che è un ottimo fertilizzante, ma solo se inserito in una certa percentuale nel terreno.

Altrimenti il terreno diventa una specie di discarica , le falde acquifere, i fiumi e la nostra salute ne subiscono le conseguenze.

Vorremmo pertanto sapere dal Sindaco di Urbania se in Urbania il DIGESTATO ha mai cosparso qualche terreno ?

In caso positivo , richiediamo al Sindaco se  esistono registri di carico-scarico del DIGESTATO e chi controlla lo scarico. 

Infatti ,se nessuno avesse controllato, potrebbero esserci abusi ed avere forti rischi per il Fiume Metauro e per la nostra salute ....

Certi in una collaborazione del SINDACO, attendiamo risposte.

P.S.  Se il fatto esistesse e nessuno avesse controllato. Chiediamo al Sindaco di interrompere subito e per sempre le operazioni di scarico !  In questo caso il Sindaco dovrebbe fare chiarezza con la popolazione del territorio e dare accurate informazioni.

* * * * *

 

22-giugno-2014

 

PIANO REGIONALE ACQUEDOTTI

Vi invitiamo a leggere il Piano Regionale Acquedotti della Regione Marche. (scaricabile via internet nel sito della Regione Marche)

Secondo noi è la maniera più semplice per distruggere quel poco che è rimasto delle nostre acque interne ed in special modo nella Provincia di Pesaro-Urbino.

Infatti, tra gli argomenti previsti dal Piano, la concessione trentennale alle Multiservizi di tutte le sorgenti della provincia e l'apertura continua per tutto l'anno dei pozzi profondi come quello del Burano - di S. Anna - di S. Lazzaro sono solo un esempio di come NON si deve gestire l'acqua.

Anche stavolta la Regione ha fatto il massimo per agevolare la distruzione del nostro territorio.

Come sempre il "Grande Cervello" dei nostri amministratori ha previsto tutto il contrario di ciò che serve alla nostra popolazione.

Alla nostra popolazione serve risparmiare acqua durante l'inverno, accumularla , usarla in estate e non toccare le sorgenti ed i fiumi. Ma per loro come sempre la nostra salute non conta ! Contano solo i soldi da spendere inutilmente !

Ma le associazioni ed i comitati non mollano.

Si stanno formando tanti gruppi contrari al Piano e faremo sentire molto forte la nostra voce.

Un plauso al Comune di Cagli dove un gruppo di oltre 50 giovani si stanno impegnando per i loro fiumi e per l'acqua con il sostegno pieno dell'amministrazione. Un caso unico nella nostra provincia.

 

* * * * *

 6 - Giugno - 2014

PRESENZA DI PESTICIDI NELL'ACQUEDOTTO COMUNALE  DI  FERMIGNANO

Comune di Fermignano, 6 giugno 2014, ordinanza del Sindaco:

divieto per consumo umano dell'acqua nelle zone approvvigionate dal potabilizzatore di San

Silvestro.  In seguito alla nota di ASUR Marche – Dipartimento di prevenzione – a seguito analisi

acqua prelevata in data 03/06/2014 presso l'uscita potabilizzatore di San Silvestro che hanno

evidenziato il superamento del valore di parametro di cui allegato Ia parte B D.Lgs n. 31/01, per il

parametro Metolaclor.

Che cos'è il Metolaclor?

 LEGGETE QUESTO ....

 

* * * * *

 28 - Maggio - 2014

 

 CASCATA DEL SASSO

La più bella cascata naturale del Fiume Metauro

A S.Angelo in Vado, la famosa Cascata del Sasso, sarà presto devastata da una centralina idroelettrica !!

Chi dobbiamo ringraziare per questo ?

Forse l'amministrazione di S. Angelo in Vado ?  O chi altro ? …. La Provincia ? La Regione ?

O chissà quale altro intreccio di Enti pubblici.

Come al solito, per il beneficio di pochi, si deturpa il nostro territorio.

Chi ha mai misurato le portate medie del Fiume, dove sono i calcoli, dove sono i dati reali ? Dov'è il progetto ? Chi lo ha mai visto ?

Si può vedere un rendering del progetto prima di devastare ?

Dov'è la TRASPARENZA ?

Noi, che il Fiume Metauro lo conosciamo fin troppo bene, sappiamo bene che l'energia prodotta non sarebbe sufficiente che a poche famiglie.  ( vedi eolico di Peglio, Ca' Lippo, Ca' Lucio quanto energia ha prodotto .... nessuno lo sa!  Per noi l'energia prodotta è zero visto che non ci danno dati )

Ma il danno turistico - storico - ambientale sarà immenso e per sempre.

Presto faremo tutti i nostri calcoli tecnici per capire quanta energia si può produrre e quanto costa in realtà l'opera.

Siamo sicuri che (come nella Chiusa Grande di Urbania risalente al '600 e distrutta ad insaputa di tutti) anche stavolta i conti non tornano.

Ricordiamo che la Cascata del Sasso è visitata durante l'anno da molti turisti , da sportivi del kayak, canoa ed è un vero e proprio monumento delle nostre zone interne del pesarese.

Continua ancora il modo di fare arrogante e disgustante dei nostri politici.

Non dovrebbe essere la popolazione a scegliere ?

A S.Angelo in Vado la gente aveva scelto chiaramente circa 2 anni fa...

Ecco cosa scrive in proposito Peppe Dini

Ciao a tutti ,

 ho appena firmato questa petizione: vuoi farlo anche tu?

Ministro Beni culturali, Presidente Regione Marche, Sindaco S.Angelo in Vado. Ci rivolgiamo a lei per tutelare la Cascata del Sasso sul Metauro

A: Ministro Beni culturali, Presidente Regione Marche, Sindaco S.Angelo in Vado

 Questa petizione è davvero importante e noi possiamo dare una mano.

Clicca qui per saperne di più e firma: (le due righe del sito devono essere unite)

http://www.avaaz.org/it/petition/Ministro_Beni_culturali_Presidente_Regione_

Marche_sindaco_SAngelo_inVado_Ci_rivolgiamo_a_lei_per_tutelare_la_Cascata_del/?mmpHbbb

 Grazie a Peppe Dini

* * * * *

6-maggio-2014

DISCARICA  CA'  LUCIO - Ricorso al TAR

Un benefattore di Urbania ieri ci ha dato un contributo personale di 500 Euro per contribuire riscorso al TAR del Comitato cittadini di Ca' Lucio contro l'ampliamento di 700.000 metri cubi della MegaDiscarica. Così la nostra cifra raccolta diventa sempre più ingente.

Noi lo ringraziamo di cuore e speriamo di raccogliere presto la cifra necessaria al ricorso.

Speriamo che mai più un gruppo di cittadini colpiti da questo scempio dell'ampliamento discarica Ca' Lucio debba spendere tanti soldi  (oltre 20.000 Euro) per un ricorso, senza avere avuto mai un minimo appoggio da alcuna amministrazione della zona. 

Alle amministrazioni di Urbino-Urbania-Fermignano diciamo :  Vergogna, Vergogna, Vergogna !

Mentre il nostro gestore,  gli avvocati certo se li può permettere !!

Li paga con le nostre bollette ... cioè con i nostri soldi naturalmente e con quelli che i Comuni versano ogni anno (solo ad Urbania oltre 1 milione di Euro all'anno per rifiuti ed acqua).

 

* * * * *

 Urbania 6 - maggio - 2014

Impianto Eolico della Comunità Montana in località

Peglio – Ca’ Lippo  - Ca’ Lucio

 

QUANTA  ENERGIA  HA  PRODOTTO ?

NESSUNO  LO  SA  !!

Nel giugno 2013 abbiamo richiesto verbalmente al tecnico responsabile, i dati di produzione energetica dell’impianto eolico della Comunità Montana, dove sono stati spesi circa Euro 400.000  , di cui circa Euro 300.000 di soldi pubblici.

Ci è stato risposto che ci avrebbero presto comunicato i dati di produzione energetica mese per mese.  Ad oggi dopo un anno e ripetute sollecitazioni – lettere – mail e richiesta di atti …….

 PERCHE'  TUTTO TACE  !! 

Siamo portati a credere che l’ impianto eolico non abbia ancora prodotto  NULLA  !!

QUANDO  RECUPEREMO  I  NOSTRI  SOLDI  ?

La comunità Montana si era data un termine di rientro dall’investimento.

Ma come possiamo fidarci di chi non riesce neanche a fornire un dato certo  ?

QUALE    TRASPARENZA  ? 

SONO   DEBITI  O  INVESTIMENTI  ?

 


 

A voi la risposta ...

*  *  *  *  *

 Urbania  16-Aprile-2014

SOSTANZE  CANGEROGENE  PRESENTI  NEI  NOSTRI  CAMPI …

IL    DISSECCANTE   GLIFOSATE

Perché  i  Sindaci  dei  Nostri  Comuni non lo vietano ?  

Basta una semplice ordinanza comunale !

Il disseccante è presente intorno alle nostre case nei Comuni di :

 Urbania, Sant’Angelo in Vado, Acqualagna

Ecco  alcune  recenti  foto  nei  campi  nelle  nostre  zone !

Tutti  gli  agricoltori  lo  devono evitare !

 

Tutta  la  popolazione  lo  deve  sapere !

Ecco alcuni pericoli  dovuti al DISSECCANTE GLIFOSATE  tratti  dal sito AltroMetauro di S.Angelo in  Vado  :

Il Glifosate e’ la più frequente causa di problemi ed avvelenamenti in Italia (Sistema Nazionale di Sorveglianza delle Intossicazioni Acute da Fitosanitari (SIAF) - rapporto 2005). Disturbi di molte funzioni del corpo sono state riportati dopo l’esposizione ai normali livelli d’uso.  E’ quasi raddoppiato il rischio di aborto spontaneo ritardato e i bambini nati dai lavoratori esposti hanno evidenziato un livello elevato di deficit neurologici.
Il Roundap (il preparato della multinazionale americana Monsanto a base di Glifosate ) provoca un’alterazione della mitosi cellulare che può essere collegata al tumore presente nell’uomo.
Il Glifosate provoca ritardi nello sviluppo dello scheletro nel feto dei ratti di laboratorio.   Inibisce la sintesi degli steroidi ed è genotossico nei mammiferi, nei pesci e nelle rane.  
E’ letale ed altamente tossico per i lombrichi, insetti, pesci, anfibi.

Poi, quando piove, il GLIFOSATE e tutte le altre "porcherie" vanno inesorabilmente a finire nei nostri Fiumi,  da dove dobbiamo necessariamente bere acqua .......

(foto del Fiume Metauro ad Urbania in primavera)

* * * * *

31 - Marzo - 2014

Ancora tanta schiuma sul Metauro ad Urbania

Come ogni anno, anche quest'anno il venerdì notte/sabato mattina durante la piena del Metauro arriva una forte schiuma sul Fiume dalla periferia di Urbania. E' il solito "furbetto" oppure è qualcosa di organizzato ?  Senz'altro questa notizia non farà piacere a tutti coloro che usano l'acqua potabilizzata del Fiume Metauro in casa (oltre 150.000 persone solo in Provincia di Pesaro usano l'acqua del Fiume Metauro potabilizzata per uso domestico).

Per chi non lo sapesse anche ad Urbania in estate beviamo acqua potabilizzata del Fiume Burano prelevata nel Fiume 2 Km a valle del Depuratore Comunale di Cagli. Tale depuratore, dalle nostre analisi dell'anno scorso, risultava uno dei peggiori depuratori della zona. Presto nuove misure.

Ecco le foto scattate dal Ponte dei Cocci in Urbania Centro

* * * * *

Sulla Chiusa Grande è tutta colpa nostra .... !?!

E' stato "bello" durante la Commissione Natura del 20 marzo 2014 sentire l'aggressione del Sindaco Lucarini di Urbania , che ha detto ad alcuni esponenti della Commissione Natura di non sapere che i manufatti (la Gora) della Chiusa Grande risalivano all'800. Se lo avesse saputo non avrebbe dato l'autorizzazione ai lavori.  Anzi dovevano essere gli esponenti della Commissione Natura, che conoscevano bene la cosa,  ad avvertirlo di questo fatto. 

E lo ha detto in presenza anche dell'Architetto Storoni , dell’Assessore all’Ambiente e di altre persone  ..... Come al solito.  Gli amm.ri  non sapevano nulla. Loro dovevano essere avvertiti da noi  !  

NO  COMMENT !

* * * * *

Prossime attività Gruppo Progetto Acqua

 CONTROLLO PORTATA DEL FIUME METAURO

Il nostro Gruppo ha richiesto al Sindaco di Urbania una immediata e continua misurazione delle portate da pubblicare sul WEB in tempo reale. Il nostro gruppo, nel caso in cui il nostro appello non venisse assolto dal Comune di Urbania, si dovrà dotare privatamente di apposite apparecchiature atte alla misurazione di portata.

Infatti la portata di minimo vitale del Metauro dovrà essere sempre garantita e soprattutto in prossimità della nuova Centrale Idroelettrica presso la Chiusa Grande.  La legge lo prevede chiaramente !

Considerando la poca neve caduta sui monti in inverno 2013,  si prevede una stagione estiva molto difficoltosa per il Fiume Metauro e dovremo stare molto attenti agli inquinanti specialmente all'uscita dei Depuratori Comunali.

La portata del nostro Fiume è un fattore essenziale per la nostra salute e per il nostro terrotorio.

RICHIESTA DI ALLARGAMENTO  DELLE  AREE SENSIBILI IN PROVINCIA DI PESARO NEL FIUME METAURO E FOGLIA

Il nostro Gruppo si sta attivando con la Regione Marche per richiedere  ufficialmente di allargare l'area sensibile nel Fiume Metauro e nel Foglia. Questo allargamento provocherà l'abbassamento dei valori limite di legge degli inquinanti nei Fiumi. In tal modo verrà meglio salvaguardata la salute dei nostri cittadini e dovranno essere modificate molte strutture inquinanti tra le quali molti depuratori comunali. Tali impianti dovranno essere quindi ricostruiti con norme di legge più stringenti. (ad esempio ammoniaca – nitrati e tanti altri valori nei Fiumi delle nostre zone possono essere per legge più elevati che sulla foce del PO !!! Non è assurdo ? Ed i nostri politici cosa fanno ?  NULLA ! )

L'area sensibile nei Fiumi dell'Adriatico va dal Nord Italia sino al Fiume Foglia non compreso ... !

Sembra anche che i principali NO a questa richiesta di allargamento delle aree sensibili a livello della Regione Marche provengono da settori noti con poteri forti.  Queste persone e questi settori tutti ormai le conosciamo  !

PRESTO I  DATI  SULLA  PRODUZIONE  ENERGETICA  DELL'IMPIANTO  EOLICO  DI  PEGLIO !!

Presto andremo a prendere in Comunità Montana, come promesso, i risultati energetici dell'impianto eolico di Peglio  ! I dati saranno tutti pubblicati

IL NUOVO DEPURATORE COMUNALE DI URBANIA “SULLA CARTA”  RAGGIUNGE 1,2 MILIONI DI EURO .....  Crescerà ancora ?

Ma nessuno si è mai chiesto se il nuovo depuratore servirà a qualcosa. Noi pensiamo ed abbiamo già detto pubblicamente che, così come è fatto, il nuovo depuratore non servirà a nulla. Servirà solo a spendere soldi nostri !

* * * * *

COMMISSIONE NATURA IL 20-Marzo-2014 ad Urbania

Durante la Commissione Natura svoltasi in Comune ad Urbania sono state messe in luce le molte "bugie" e le false promesse in merito alla Nuova Chiusa Grande che diventerà una prossima Centrale Idroelettrica.

Erano presenti il Sindaco e l'Assessore Ambiente.

Che cosa si può fare ? Come al solito nulla  ...... ma il nostro Gruppo continuerà l'opera di controllo.

* * * * *

 Attenzione ai prossimi "progetti"  del 2014  ..... sull'eolico e sull'idroelettrico ....

Per quest'anno si prevedono una serie di  nuove "esperienze" sul nostro territorio :

Mega Eolico ad Apecchio / Mercatello

( chi ha mai misurato il vento ? )

Centrali idroelettriche a Mercatello - S.Angelo in Vado - Fermignano

( chi ha mai misurato la portata del Fiume Metauro ? )

Ricordiamo che tutti questi "sistemi" per energia pulita stanno in piedi solo grazie al contributo pluriennale dello Stato. Per cui un KiloWattora di energia "pulita" viene pagato dallo Stato molto di più di ciò che realmente costa !

Chi paga la differenza ? Chiaramente solo e solo NOI ! e la pagheranno anche i nostri figli per i prossimi decenni.

Inoltre vi sono contributi a fondo perduto (spesso difficili da capire ...)  che permettono l'investimento anche senza che l'impianto produca nulla o quasi (vedi impianto eolico di Peglio ..... e tanti altri della nostra zona)

TANTO  PAGA  SEMPRE "PANTALONE"

IL  NOSTRO  TERRITORIO  NON  E'  UN'AREA  DI  SFRUTTAMENTO, MA  RAPPRESENTA  IL  NOSTRO  FUTURO !

Per questo noi difenderemo il nostro territorio, da chi vuole solo speculare.

* * * * *

 MEGA DISCARICA CA'  LUCIO  -  IL  RICORSO  AL  TAR  VA  AVANTI

Versati il 4 febbraio 2014 dal Gruppo ProgettoAcqua Euro 640 con un Bonifico al Gruppo di 35 famiglie di Monte Soffio e dintorni che ricorreranno al TAR contro la nuova Discarica Cà Lucio di Urbino dove a guadagnare sarà solo un'azienda e tutti sappiamo chi è !

A noi invece toccherà "puzza - degrado e tutto il resto ... " per i prossimi 20 anni !

Sarebbe bello sapere quanto hanno contribuito, per questo nobile ricorso, i vari candidati a Sindaco di Urbino che hanno parlato alcune sere fa a Monte Soffio ed anche altri candidati degli altri paesi della zona !

E forse ci verrebbe da "piangere" !

Come al solito ..... da questi candidati solo promesse pre-elettorali ... dopo l'elezione , saranno sempre tutti d'accordo con il gestore !

* * * * *

 Gennaio 2014

Il "rimbalzino" delle responsabilità

sulla NUOVA CHIUSA GRANDE DI URBANIA

Abbiamo scritto in dicembre 2013 una raccomandata RR al nostro Sindaco di Urbania per chiarire di chi siano le responsabilità sul controllo di cosa avviene presso la Nuova Chiusa Grande di Urbania, dove si evidenziava che il fabbricato relativo alla centralina idroelettrica è stata costruito su un terreno del Demanio Fluviale.

Il Sindaco Giuseppe Lucarini prontamente ci risponde, dicendo che la responsabilità del controllo è della Comunità Montana (SUAP) e della Provincia di Pesaro.

Allora abbiamo scritto il 20 dicembre 2 raccomandate RR alla Comunità Montana di Urbania ed alla Provincia di Pesaro. Ad oggi (dopo 35 giorni) ci risponde solo la Comunità Montana dicendo, in una lettera lunghissima, che :

"Nello specifico si precisa che il SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) ha esaminato la completezza formale della segnalazione e dei relativi allegati della pratica di cui all'oggetto ritenendola completa ed ha provveduto tempestivamente a trasmetterla — per quanto di competenza - al Comune di Urbania, non essendo tenuto ad effettuare ulteriori verifiche in base alla normativa citata. Si precisa inoltre che non compete al SUAP effettuare sopralluoghi od altri accertamenti tecnici per verificare se gli interventi vengano realizzati secondo i progetti assentiti."

Per cui il SUAP e la Comunità Montana non c'entrano nulla .... loro controllano solo la completezza formale della segnalazione !

Pertanto non rimane che rimandare la palla al nostro Sindaco Giuseppe Lucarini (ma anche lui ha già detto che non c'entra nulla ...) oppure alla Provincia di Pesaro . La Provincia di Pesaro però neanche risponde alle nostre Raccomandate con Ricevuta di Ritorno dopo oltre un mese dalla ricezione

Il solito "balzello" , la solita "ragnatela" che garantisce  un assoluto FAR WEST sul  controllo del nostro territorio.

Per cui noi pensiamo ad oggi che nell'alveo fluviale del Fiume Metauro " ..tutti possono fare tutto !!??" .... tanto non controlla nessuno.

* * * * *

DISCARICA CA' LUCIO

"NE  VEDREMO  DELLE  BELLE !"

La serata del 29 Gennaio 2014 ore 21.00 a Monte Soffio si riuniscono i Candidati Sindaco al Comune di Urbino per un confronto con la popolazione che abita nella zona sulla Discarica di Ca' Lucia.

Sarà importante portare dei registratori video e sonori, per ricordare le promesse che, come al solito, faranno senza poi risolvere nulla.

Sarebbe importante portare anche boccette di aria della Discarica di Cà Lucio per far ricordare bene ai prossimi candidati a Sindaco di Urbino la "puzza" che la gente della zona sente tutti i giorni da anni.

Ricordiamo che Cà Lucio è l'unica discarica della zona e tutte le altre sono state chiuse.

Ricordiamo che : per i prossimi 20 anni a Ca' Lucio sono previsti 17 metri di innalzamento della Discarica , con arrivo di 700.000 tonnellate di rifiuti tra i quali anche rifiuti industriali. I Nostri Sindaci sono risultati tutti d'accordo sull'ampliamento ! (Naturalmente, i rifiuti industriali che arrivano a Ca' Lucio non sono pericolosi.)

Per il ricorso  al  TAR su Ca' Lucio  (nella foto) il nostro Gruppo ha già raccolto oltre 500 Euro.

Presto un dettaglio con l'elenco dei contributi. Chi vuol contribuire può mettersi in contatto con noi.

* * * * *

CENA DEL  GRUPPO ProgettoAcqua

Venerdì 7 febbraio 2014 alle ore 20 presso l'agriturismo Orsaiola di Urbania (mappa nelle immagini sottostanti)

Menu :  Tagliatelle e gnocchi con anatra nostrana - Crostolo (piedina sfogliata) di Urbania casareccio con salumi di casa – pecorino fresco – Verdure – Insalata - Costarelle alla griglia e salsicce cinghiale - Crostata e ciambellone di casa con vino santo -Vino ed acqua

Prezzo Euro 20 (bambini Euro 10) 

Vi invitiamo ad iscrivervi , portare tanti amici e le famiglie.

Potrete rispondere per confermare la presenza ad una di queste mail :

informatica@ipoint.it

infoprogettoacqua@gmail.com

Oppure telefonare :    348 3130710  Federico    -    347 6373892   Claudio 

Mappa per l'Agriturismo Orsaiola :

 

Dettaglio Agriturismo Orsaiola  - Telefono Orsaiola 0722-318988  : circa 3 Km dalla provinciale Urbania-Acqualagna - Fangacci

 

* * * * *

DICEMBRE 2013

CHIUSA  GRANDE

La " risposta ? " del Nostro Sindaco.

Avevamo mandato una lettera al Nostro Sindaco di Urbania in quanto ci risulta che la nuova centrale idroelettrica sulla Chiusa Grande è posta su territorio del Demanio Fluviale del Fiume Metauro.

Chiedevamo solo di sapere se fosse tutto OK. Cioè se la ditta privata che ha costruito la centrale aveva il permesso di farlo su un area del Demanio Fluviale, oppure no.

Ma il nostro Sindaco oggi ci risponde :

"  In riferimento alla richiesta del 3 dicembre 2013 acquisita al protocollo comunale in pari data al n. 8828, si comunica che a seguito della discussione consigliare del 28 novembre u.s. lo stralcio del verbale della deliberazione consiliare nei punti riferiti alla chiusa sul Fiume Metauro sono stati trasmessi allo S.U.A.P. c/o la Comunità Montana di Urbania e all’amministrazione provinciale di Pesaro e Urbino per le verifiche di competenza.   "

Dalla risposta si deduce  che il Comune di Urbania non ha fatto alcuna verifica di una eventuale posizione scorretta della Centrale sul Demanio Fluviale !  Forse non era nella loro competenza ?

Ci chiediamo se questo comportamento di non controllo, va in accordo con tutto quello che desiderano i cittadini per il rispetto delle aree dedicate all'alveo dei nostri Fiumi, visto soprattutto ciò che sta succedendo in Italia durante le ultime disastrose alluvioni.

Ecco comunque la nostra foto aerea (l'area rossa nella foto rappresenta la particella 1169 di proprietà della ditta costruttrice, tutto il resto è zona demaniale fluviale) :

Dalla foto si può vedere che la parte relativa alla centrale è completamente costruita nella particella del Demanio Fluviale. Ringraziamo per questa foto il nostro associato FOTO LUCIANO URBANIA con il suo drone.

Speriamo che, anche attraverso questa foto, tutti i tecnici competenti alla Provincia o alla Comunità Montana avranno modo di fare i dovuti calcoli e di dare una risposta al nostro quesito ...

Per questo scopo invieremo lettere raccomandate alla Provincia di Pesaro ed alla Comunità Montana.

Si arriverà alla verità ?  Per il momento, noi "pensiamo negativo" !

Gruppo ProgettoAcqua

Associazione Pescatori Durantini

* * * * *

 ECCO  IL  NOSTRO  OPUSCOLO  DI  NATALE 2013

 (Attendere solo qualche secondo per scaricarlo .....)

* * * * *

La sera del 3 Dicembre nel Comune di Urbania  Marche Multiservizi Spa ha presentato il nuovo progetto del Depuratore di Isola a cittadini ed amministrazione.

Noi abbiamo ribadito :  A cosa serve un mega- depuratore se poi, quando arriva un piccolo temporale, tutte le acque sia bianche che nere delle fogne vanno a finire nel Fiume Metauro ?

Abbiamo così presentato a tutti i presenti la nostra soluzione tecnica al problema. Una soluzione a basso costo che risolve il problema.

Vedremo ora se il nostro Sindaco, la nostra amm.ne ed il gestore terranno in considerazione questa proposta, al posto di spendere soldi ( soldi nostri ! ) inutilmente ..... clicca qui sotto

 COSA  CHIEDIAMO  PER  IL  DEPURATORE  DI  ISOLA

* * * * *

3 dicembre 2013

LETTERA PROTOCOLLO N. 8828  AL  SINDACO  DI  URBANIA

Dopo la riunione del Consiglio Comunale di Urbania di giovedì 28 novembre 2013 ove si è parlato del problema Chiusa Molino De' Signori e della richiesta di un controllo dell’eventuale posizionamento della centralina idroelettrica sul territorio demaniale dell'alveo fluviale del Metauro. Il nostro Gruppo ProgettoAcqua chiede ufficialmente al Sindaco di Urbania di farci avere una chiara risposta nei termini di legge al fine di sapere se le cose sono in regola dal punto di vista degli atti comunali oppure no.

* * * * *

29-novembre-2013

Le nostre ricerche sulla nuova centralina idroelettrica presso la Chiusa Grande di Urbania nel Fiume Metauro ..... tutto da leggere !

CHIUSA  GRANDE  :  Chi controlla ?

* * * * *

RICORSO AL TAR  PER  CA' LUCIO

Sosteniamo il gruppo di cittadini che vuole ricorrere al TAR contro i "potenti" che vogliono ampliare la Discarica di Ca' Lucio fra Urbania ed Urbino,  riempiendola nei prossimi 20 anni con 700.000 Metri cubi di rifiuti provenienti anche da altre regioni ed anche rifiuti industriali.

Come Gruppo ProgettoAcqua chiediamo a chi può di contribuire concretamente a sostegno del ricorso, visto che il costo complessivo si aggirerà intorno a 20.000 euro.

 Chi vorrà contribuire non deve far altro che scrivere alla nostra mail  infoprogettoacqua@gmail.com  ed indicare la somma che vorrà donare.

Grazie. 

* * * * *

19-novembre-2013

Foto onde acustiche della Chiusa Grande !

Il paradosso di Cà Lucio : i calcoli

* * * * *

19-novembre-2013

Urbino : Capitale Europea della Cultura ....... !?!?!

Non tutti sanno che: 

Alcuni mesi fa è stato approvato da tutti i Comuni l’ampliamento della discarica di Ca' Lucio. Per i prossimi 20 anni il gestore privato della Discarica smaltirà circa 700.000 tonnellate di rifiuti (si parla di un ampliamento di 17 metri in altezza del sito già esistente …).

Se i rifiuti non venissero prodotti dai nostri Comuni, verranno comunque portati da fuori regione ed anche rifiuti industriali (naturalmente non pericolosi...). Sino ad arrivare alla quantità di tonnellate che porti alla copertura dei costi di ampliamento ….. !

Tutti questi rifiuti pensiamo che passeranno con camion attrezzati sulla unica strada possibile, cioè la statale 73 bis ad Urbino (zona Mercatale).

Così i turisti che osservano i meravigliosi Torricini di Urbino potranno ammirare il bello ed il brutto della ex-potenziale …. Capitale Europea della Cultura.

Con questa immensa discarica,  noi cittadini della vallata ed i nostri figli , non solo ne sentiremo la puzza, ma ne subiremo tutte le peggiori conseguenze e per molto più di 20 anni !

Il brutto è che tutti i Comuni sono d'accordo all’ampliamento, ed in particolare quello di Urbino dove risiede la Discarica Cà Lucio.

Per questo comunichiamo che venerdì sera 22 novembre ad Urbino ore 16.30 si discuterà sul riciclaggio dei rifiuti in Sala Serpieri .......

Parteciperanno tutti, Assessori, Esperti ed anche il Sindaco di Urbino.

Ci chiediamo se questa riunione serva a qualcosa,  dato che già il peggio è stato approvato.

Infatti siamo totalmente d'accordo per un totale riciclaggio dei rifiuti,  ma ….

Bisogna dire con forza : “  anche se i nostri Comuni in futuro ricicleranno il 100% dei rifiuti …..  con l'allargamento della Discarica di Cà Lucio e con i rifiuti di fuori regione, il nostro futuro è già segnato .. “

 

* * * * *

 

PROSSIMA RIUNIONE GRUPPO PROGETTO ACQUA

Mercoledì 20 novembre 2013 ore 21 ci riuniamo presso la sede di Via Ponte Vecchio 83a in Urbania , per analizzare con proiezioni ed approfondimenti il Bilancio del Comune di Urbania.

NON MANCATE

* * * * *

 CHIUSA GRANDE ...... IL CANTIERE EDILE  VA  A  "SPASSO"  NEL FIUME  METAURO !

Con la piena di lunedì notte 11 novembre 2013 buona parte del materiale edilizio relativo al cantiere in costruzione della centralina idroelettrica sulla Chiusa Grande di Urbania se n'è andate giù per il Fiume Metauro, provocando sporcizia ed inquinamento. Naturalmente impossibile il recupero.

Ci chiediamo : com'è possibile che le autorità concedano ad una ditta privata di sporcare il Fiume Metauro in questo modo , senza prendere alcuna iniziativa ?

Ci sono forse interessi in gioco oppure vige in Urbania una specie di Far West per cui un privato sulla sponda del Fiume Metauro può fare qualsiasi cosa ed abbandonare rifiuti ?

Chiediamo al Sindaco di Urbania Giuseppe Lucarini e all'Assessore all'Ambiente Giulio Venturi di sapere quali sono i provvedimenti sanzionatori per il recupero di questo danno ambientale.

Ricordiamo loro che circa l'80% della popolazione della Provincia di Pesaro beve in casa acqua depurata e prelevata dal Fiume Metauro.

* * * * *

Vedi nei pulsanti a lato a lato alcuni calcoli

sulla nuova ipotesi di Fano-Grosseto

* * * * *

 Urbania 6 - Novembre - 2013

CHIUSA  GRANDE  .... CASE  CHE  VIBRANO !

Con l'aumento della portata del Fiume Metauro, continuano a vibrare porte e finestre nelle case poste in zona limitrofa alla nuova Chiusa Grande di Urbania. Ricordiamo che la nuova chiusa è stata costruita abbattendo, con noncuranza delle istituzioni, una vecchia Chiusa del Duca di Urbino risalente al '600. Tutto ciò a beneficio esclusivo di una ditta privata che produrrà energia idroelettrica (speriamo ...) per circa 30 famiglie e sfruttando il contributo dello stato.

Ricordiamo che il Fiume Metauro produce forti piene impulsive che durano anche per settimane intere.

Tra l'altro il materiale di costruzione della nuova chiusa insieme ad alcune piante abbattute abusivamente dalla ditta costruttrice sono affluite nel Fiume sul Ponte del Riscatto al Centro di Urbania ostruendo il corso d'acqua.

Ecco la foto (il materiale di costruzione e piante che arrivano dalla nuova Chiusa Grande nel Metauro è cerchiato in rosso) :

Chi pagherà per togliere questo scempio in Urbania ?  Semplice ....

Come risolvere il problema vibrazioni case ?  Basterebbe praticare dei fori a rottura del salto d’acqua sulla nuova chiusa ..... a discapito naturalmente della centralina !

Purtroppo  (vedi discarica,depuratori,inquinamento,fano-grosseto ecc.ecc)   per le nostre istituzioni il bene della popolazione è all’ultimo posto ….

Le famiglie della zona stanno costituendo un comitato di denuncia.

* * * * *

3-Novembre-2013

Per capire il futuro delle nostre vallate con la costruzione della autostrada a pagamento Fano-Grosseto basta guardare oggi cosa succede presso la Quadrilatero che va da Macerata a Foligno.

Cantiere fermi e devastazione del territorio !

GUARDA LE FOTO SCATTATE IL GIORNO 3 NOVEMBRE 2013

* * * * *

25  ottobre 2013

Un intero quartiere di Urbania in zona Breccino è interessato da vibrazioni di vetri e porte in casa durante le piene del Fiume Metauro che scorre sotto le abitazioni. La zona è proprio quella dove è stata recentemente costruita la nuova Chiusa Grande , abbattendo in maniera estremamente frettolosa l'opera precedente risalente al '600 e denominata Chiusa del Duca. Si può pensare ad un effetto collegato fra la nuova chiusa e le vibrazioni delle case ? Gli esperti misureranno ....

E' chiaro che, abbassando il salto dell'acqua nella chiusa, le vibrazioni dovrebbero diminuire. Il nostro consiglio sarebbe quello di inserire dei fori sulla briglia più in basso, in modo da limitare le vibrazioni causate dal salto. Chiaramente ciò non va d'accordo con la produzione energetica della nuova centrale idroelettrica....

Crediamo che il bene dei cittadini in questo caso dovrà essere sempre al primo posto.

* * * * *

27 - ottobre - 2013

L'autostrada FANO-GROSSETO devasterà il nostro territorio ?

Ecco che cosa ha presentato la trasmissione su RAI 3 alle Falde del Kilimangiaro Domenica 27 ottobre 2013

Rai  3  sulla  Fano-Grosseto

 Ecco cosa scrive LA REPUBBLICA il 19 ottobre a tutta pagina sulla autostrada FANO - GROSSETO nel tratto Fermignano - Urbania.

La  Repubblica - 19 ott.

Alla faccia della cultura e del rispetto del territorio dei nostri amm.ri e soprattutto dei Nostri Sindaci !

* * * * *

Urbania 16-ottobre-2013

FANO-GROSSETO

Ecco l'ipotesi del "NUOVO"  tracciato della Fano-Grosseto nel tratto da Ca' L'Agostina in Comune di Fermignano al ponte della Barca (circa 3 Km a valle di Urbania)

Clicca qui sotto , ma attendi quelche secondo in quanto le foto sono estratte ad alta risoluzione. Così potrete vedere ed estrarre con massimo dettaglio le mappe.

VEDI  FOTO

Come si può vedere da queste immagini il nuovo tracciato passerà completamente sulla Vallata del Fiume Metauro andando a devastare ciò che rimane di un Fiume già inquinato, abbandonato e completamente privo di qualsiasi tipo di fauna ittica.

Invece il vecchio tracciato sarebbe passato in galleria e dall'altra parte della Valle senza toccare la piana del Metauro in questo tratto.

Il tracciato proseguirà sopra Urbania verso Sant'angelo in Vado sempre sulla Vallata del Fiume (presto ulteriori foto ... e rendering del territorio)

 CHI LA PAGA ? ..... purtroppo sempre noi

Abbiamo anche saputo da tecnici che la "nuova" Fano-Grosseto dovrebbe essere una vera e propria Autostrada a pagamento con pedaggio da Fano in ambo i sensi di marcia. Sarà una strada a 2 corsie + 1 corsia di emergenza per ogni lato. Per cui anche i tratti esistenti andrebbero completamente allargati..... anche il tratto della Guinza !

Come si vede il nuovo ipotetico tracciato della Fano-Groseto rappresenta esattamente una linea rossa devastante sopra il quadro dei TRIONFI di Piero della Francesca ! Alla faccia della cultura e del rispetto del territorio !

Ci chiediamo : come mai il Nostro Sindaco Giuseppe Lucarini non si è UFFICIALMENTE espresso in maniera NEGATIVA su questa ipotesi di nuovo tracciato ?

Si attenderebbe  una sua UFFICIALE presa di posizione ..... Vedremo !

Comunque il nostro Gruppo contribuirà ad un Referendum popolare sulla Fano-Grosseto in modo che la popolazione possa liberamente esprimersi sulla realizzazione e sul tracciato.

* * * * *

Lunedì 14 ottobre 2013 in Commissione Natura alle ore 21 presso il Comune di Urbania sarà presentato un "nuovo" progetto per il Depuratore Isola di Urbania, dichiarato in agosto 2013 fuorilegge anche da Arpam. Ci sarà uninvestimento ancora maggiore e come al solito lo pagheremo noi nelle bollette acqua.

Altre promesse , solo carta straccia o qualcosa si muove ?

 Lo vedremo, siete tutti invitati a partecipare

* * * * * *

Ottobre 2013

FANO - GROSSETO

I nostri politici riparlano fortemente della superstrada FANO-GROSSETO , ma stavolta sarà con pedaggio tipo autostradale e pagamento dei lavori con parole inglesi di "Project Financing" verso privati (cioè la pagheremo sempre noi sino al 2045 .... vedi Wilkipedia cosa dice per Project-Financing).

La superstrada nel tratto da Fermignano ad Urbania passerà sopra la Vallata del Metauro al posto di fare tutto in galleria.

Alla faccia del rispetto del territorio ...... e le conseguenze ,come al solito, le vedranno i nostri figli !

Senz'altro prima di accettare questa "opera" ad Urbania cercheremo di capire cosa la gente vuole e continueremo a sostenere un REFERENDUM (che naturalmente i nostri amm.ri non vogliono)

Per il momento guardate qui sotto come la FANO-GROSSETO esiste già da 30 anni nel nostro territorio .... e nessuno lo sapeva !

FANO-GROSSETO - Clicca Qui

* * * * * *

 

 

DISTRUZIONE  DELLA

CHIUSA  GRANDE  MOLINO  DE'  SIGNORI  SUL FIUME  METAURO  AD  URBANIA

 Ecco la vera storia della Chiusa.

 I responsabili non conoscevano questa STORIA !

* * * * *

La  Chiusa  del  Duca sul Metauro

23 aprile 1631: muore a Casteldurante Francesco Maria II della Rovere, ultimo duca di Urbino.

Nel maggio successivo si procede all'inventario dei suoi beni: dipinti, sculture, preziosi, terreni, case, forni, stalle, mulini.

Il 14 maggio il procuratore dell'erede Vittoria della Rovere Flavio Paolozzi si reca al molino del Duca detto Molino del Signore, "situm iuxta flumen Metauri" (vicino il fiume Metauro) e ne prende possesso "cum suis molis, ingualcheria, vallato, clusa" (con mola, gualchiera,vallato ossia mura di collegamento, e chiusa, la chiusa grande), confermandone l'affitto a Romualdo di Battista.

 Questi dati sono presi da :

Urbania, Archivio storico comunale, Notarile, not. Francesco Maria Rainaldi, prot. 385, cc. 2v-4r.

Pubblicato in T. Biganti, L'eredità dei Della Rovere. Inventari dei beni in Casteldurante (1631), con un saggio di Giulia Semenza, Urbino 2005, p. 36.

 

Già nel Seicento la Chiusa Grande, ovvero la Chiusa del Duca sul Metauro, esisteva con i suoi apparati idrici e le sue opere in muratura di raccordo, oggi irrimediabilmente distrutte.

Con quale (in)competenza l’Architetto Comunale e l’Assessore all’Urbanistica GIUSEPPE LUCARINI nonchè Sindaco del Comune di Urbania hanno dato l’autorizzazione paesaggistica per l'intervento alla Chiusa  Grande  Molino De’ Signori ?

Queste persone hanno comunicato alla Sovrintendenza di Ancona la reale qualità dei manufatti preindustriali di notevole interesse etnoantropologico del Molino De’ Signori ?

 

500 anni della nostra storia

persi  per  sempre  per  l’interesse  di  un  privato

 

 

* * * * *

Venerdì 13 settembre ore 21 tutti in Comune ad Urbania alla Commissione Natura - Saranno presenti i responsabili della distruzione della Chiusa Molino De' Signori risalente al '400,  al fine della costruzione di una mini centrale idroelettrica.

Non mancate !

* * * * *

  Lo dice anche ARPAM 

Depuratore Com. Urbania è Fuorilegge !

* * * * *

 Prossima RIUNIONE Gruppo ProgettoAcqua

Il giorno lunedì 16 settembre alle ore 21 ci vediamo con tutto il Gruppo ProgettoAcqua e con chiunque sia interessato ai problemi del nostro territorio.

Ci vediamo presso INFORMATI.NET - Via Ponte Vecchio 83a - Urbania

Non mancate.

* * * * *

Le ultime foto della Chiusa Grande

* * * * *

 9-Settembre-2013

DEPURATORE  COMUNALE  DELL'ISOLA  IN  URBANIA  HA  SUPERATO  I  LIMITI ....

STAVOLTA  LO  DICE  ARPAM

Ecco cosa scrive l'Assessore all'Ambiente di Urbania Giulio Venturi nel proprio sito :

Negli stessi giorni (1 ed 8 agosto) presso il depuratore dell’Isola, sempre a cura dell’ARPAM, sono stati controllati gli scarichi ed in un caso e’ stato riscontrato il superamento delle emissioni di nitrati. Si tratta di un ‘incidente’ abbastanza serio. Se non mi sbaglio non succedeva dal 2006. E’ un vero peccato, e’ un problema che si poteva evitare perchè il piano di investimenti dell’ATO prevedeva proprio per il 2013 i lavori per l’adeguamento del depuratore con i dispositivi per abbattere, tra l’altro, anche i nitrati. Ma ci sono stati ritardi – il progetto e’ ancora in fase di approvazione – immagino che occorrano ancora alcuni mesi per vederlo realizzato.

Come avevamo più volte affermato, stavolta  anche ARPAM ci ha dato ragione ed ha misurato i nitrati in quantità fuori norma, attendiamo tutti i risultati per pubblicarli.

Chiediamo ai nostri amm.ri :

Dove sono finiti gli 800.000 Euro stanziati per migliorare il Depuratore  di Urbania ?

Sarà bene dare risposta alle 1800 firme di cittadini di Urbania che non vogliono più pagare giustamente la quota depurazione ?

* * * * *

6-Settembre-2013

Nei lavori sul Fiume Metauro alla Chiusa Molino De' Signori di Urbania,  gli addetti  hanno ben pensato di sospendere la già piccola portata del Fiume per riempire l'invaso sopra la Chiusa.

Il risultato è che il Fiume Metauro al Centro di Urbania si è completamente prosciugato.

Sul letto del Fiume oggi 6 settembre-2013 ci possiamo "giocare a bocce" !

Un grazie ai  "GRANDI CERVELLI" che hanno permesso tutto ciò !

Immagine dal Ponte del Riscatto di Urbania in Data 6-Settembre-2013

Il Fiume Metauro completamente prosciugato dai "grandi cervelli" che hanno realizzato la nuova Chiusa Molino De' Signori . Su questa pozza di Fiume si possono vedere pesci in superficie agonizzanti !

Un grazie a chi prende queste decisioni ed un grazie anche al nostro Sindaco che , come al solito, non sapeva nulla !

* * * * *

  2  grandi  novità 

1- All'insaputa di tutti ( e sembra anche del Nostro Sindaco Giuseppe Lucarini di Urbania ) sono iniziati i lavori per la costruzione di un mini-idroelettrico alla Chiusa Molino De' Signori di Urbania sul Metauro ..... a presto le foto dello scempio che sta avvenendo sul Fiume.

Come mai a fine luglio 2013 alla Commissione Natura .... il Sindaco che era presente in Commissione non ci ha detto nulla di questo importante progetto ?

Si richiede perciò al Sindaco la pubblicazione dell'intero capitolato che,come al solito, è sconosciuto a tutti !

Noi diciamo : E' il solito modo di fare dei nostri politici. Nessuna informazione e nessuna trasparenza. Ci trattano come se tutti noi fossimo solo degli "asini"...... ma forse lo siamo dato che diamo loro dei voti.

E' chiaro che alla base di tutto, stimiamo che ci siano forti contributi per l'opera, contributi che comunque pagheremo sempre noi in bolletta luce  !

In molti dicono che questa "centralina" produrrà comunque molta più energia di altre centrali ad energia "pulita" del nostro territorio !  Ma,dai nostri calcoli, non sarà così semplice. Presto tutti i calcoli.

 

2- Dove sono pubblicati i risultati di ARPAM su Depuratori e Fiume Metauro di agosto 2013 ? Sarebbe bene vederli .... molto in chiaro.

Dato che le foto del Fiume Metauro in agosto parlano molto più chiaro delle analisi

-----------------------------------------------------------------------------------------

* * * * *

URBANIA - AGOSTO 2013

Ieri 5 agosto 2013 ad Urbania in centro è venuta l'ARPAM per misurare i parametri dell'acqua del Fiume Metauro.

Vediamo se anche questa volta ci dirà  :

" Va tutto bene ? L'acqua è di buona qualità ? "

  FIUME   METAURO  URBANIA

 ....  LA  FINE  !

Ecco come si presenta il Fiume Metauro al centro di Urbania sotto il Palazzo Ducale il 4 agosto 2013.

Si possono notare le grandi chiazze scure di natura " .. indefinita .." 

Le chiazze sono presenti in tutto il centro urbano.

E' questo il risultato finale di una gestione del Fiume Metauro negli anni totalmente dissennata.

Ci rivolgiamo a :

Chi ci amministra ed in particolare al Nostro Sindaco

Chi controlla e gestisce la depurazione delle acque

Chi non controlla le fogne e gli scarichi

Chi non controlla aziende che inquinano senza avere depuratori

Chi preleva abusivamente e senza controllo acqua con pozzi e pompe

Chi non analizza a fondo il contenuto delle acque

Chi sa tutto, ma non ha mai punito i colpevoli

Chi vede questo scempio tutti i giorni e non denuncia la situazione

 Il Fiume Metauro è lo specchio di tutto questo degrado anche nelle persone che ci comandano e ci mostra con i "colori" della sua acqua cosa si è fatto per migliorare la situazione : NULLA !

La popolazione deve sapere che questa è la stessa acqua che viene prelevata 7 chilometri a valle direttamente nel Fiume Metauro per essere potabilizzata e portata nelle case !

 

 * * * * *

 Urbania 22 Luglio 2013

Depuratore Comunale di Urbania località ISOLA

Dalle nostre analisi sopra i limiti di legge per azoto totale e per nitriti.

VEDI  ANALISI

Non è cambiato nulla in 12 mesi !

* * * * *

La verità sul CONTRATTO DI FIUME

* * * * *

Depuratore Comunale di S.Angelo in Vado .....

ovvero la solita schiuma , e la solita "m...."

Siamo andati il 17 luglio 2013 a visitare l'uscita del Depuratore di S.Angelo in Vado che finisce direttamente sul Fiume Metauro ecco alcune foto .... ma sono identiche a quelle dell'anno scorso

La solita schiuma, la solita "m...."

Presto le analisi ....

Ci chiediamo anche a cosa sono servite 1800 firme per non pagare più la quota depurazione !

 Un ringraziamento a tutti coloro che in 12 mesi non hanno fatto nulla ! 

* * * * *

Il Fiume Metauro e la “ ragnatela ” degli interessi

( sottotitolo : non si possono fare i conti senza l'oste .... )

Ieri sera 8 luglio 2013 si è svolta alla Comunità Montana di Urbania una riunione del Contratto di Fiume, allargata a tutti i cittadini. Presenti circa 45 persone.

Il CONTRATTO DI FIUME : un’ottima iniziativa per formare un vasto gruppo di lavoro al fine di proteggere il Fiume Metauro nella sua Alta Valle.

Coinvolti i Sindaci (purtroppo solo 2 su 6 presenti …), l’Assessore all’Ambiente della Provincia di Pesaro, la Comunità Montana, le associazioni ambientaliste, la polizia provinciale ed anche altri enti come imprenditori,  che però non erano presenti.

Ne è emerso che il Fiume Metauro è , come al solito, in forte sofferenza, che si faranno 17 stazioni per il prelievo semestrale ed il controllo dell’acqua a cura di ARPAM, che la polizia  controllerà i prelievi, che si puniranno i trasgressori, che non si dovranno più usare diserbanti e sostanze tossiche nei campi e nelle strade che finiscono nel Fiume, che si dovranno pulire i depuratori dai fanghi e tante altre cose pregevoli.

Ne è emerso che si dovrà lavorare tutti insieme : le istituzioni , le associazioni ed anche chi farà i controlli.

In sintesi : il CONTRATTO DI FIUME siamo tutti noi !

-----------

A tutti noi presenti però credo sia sorto un dubbio.

Ma come potremo migliorare la situazione con il Contratto di Fiume se :

Chi gestisce, controlla, progetta il sistema dei depuratori e delle fogne che scaricano sul Fiume non è in questo gruppo ?

Chi preleva le nostre sorgenti e chi “succhia” acqua dai pozzi per “distribuirla” non è in questo gruppo ?

Chi inquina con diserbanti i campi e le strade non è in questo gruppo ?

Chi gestisce le discariche che inquinano fossi e quindi anche il Fiume, non è in questo gruppo ?

Come potrà il CONTRATTO DI FIUME contrastare chi gestisce il POTERE sul Fiume ?

Come potrà il Contratto di Fiume imporre a queste società di non far più danni al Fiume Metauro ?

-----------

Infatti spesso queste società pubblico-private, sono partecipate dai Comuni stessi e quindi da molte delle persone che erano alla riunione dì ieri sera !

Per cui non vorremmo assistere ad una specie di Riunione di Carbonari che vogliono cambiare il mondo, ma all’interno dei Carbonari ci sono anche i soci di chi produce i problemi, di chi non li ha mai risolti.

Per questo ci sono forti dubbi sulla “ragnatela” , sul corto circuito di interessi che esiste e permane sul controllo delle acque. Un'acqua del Fiume che “disseta e serve” oltre l’80 per cento della popolazione provinciale.

-----------

A cosa serve in questo stato di cose il CONTRATTO DI FIUME ?

Ci sembra più che ovvio :  se i depuratori non funzionano e non ci sono soldi per migliorarli, se i prelievi di acqua non si possono toccare perché hanno il permesso delle multiservizi, se i diserbanti non si possono evitare perché c’è di mezzo ANAS, se i piccoli bacini non si possono fare perché costano troppo, ecc. …. allora :

Il Contratto di Fiume non servirà a nulla !

Purtroppo non si possono fare i conti senza l’oste, senza chi crede di avere il POTERE economico sul Fiume.

-----------

Qual'è la soluzione a questo corto circuito, a questa “ragnatela” ?

Il “vento” sta cambiando. La gente è molto stanca di questo stato del nostro territorio. Abbiamo raccolto come Gruppo ProgettoAcqua circa 1800 firme per il Fiume lo scorso settembre ed il prossimo settembre ne vedremo ancora tanta di “acqua” scorrere sotto i ponti ……

Oggi alle istituzioni, se vogliono essere veramente CONTRATTO DI FIUME come lo vogliamo essere noi, non rimane che una cosa da fare ed è questo che la gente vuole sempre di più.

Rompere il legame con le multiservizi e con chi veramente detiene il potere sul Fiume, sui rifiuti , sull’acqua, sulle sorgenti, sulle cose che contato per la nostra salute.

Una rottura che interrompa il MONOPOLIO sul Fiume e sull’acqua.

Una rottura per DIFFERENZIARE , per PROVARE finalmente qualcosa di diverso.

Se le istituzioni dicono che ciò non si può fare, l’equazione è semplice.

In questo caso di impotenza, il CONTRATTO DI FIUME sarebbe solo ipocrisia e questo noi non lo vogliamo.

Nel caso in cui le istituzioni non cambieranno atteggiamento, sarà la gente a decidere e lo sta già facendo.

-----------

Intanto il Fiume Metauro scorre anche stamani, con il suo carico di inquinanti, la sua eutrofizzazione, la sua poca acqua piena di tutto ciò che non dovrebbe contenere ….

Il Fiume non conosce i “corti circuiti” della politica e degli interessi.

Il Metauro continua a darci da bere ed il nostro corpo assorbe tutti i giorni la SUA ACQUA indipendentemente dalla nostra carica politica ed istituzionale.

Per cui il vero POTERE, in fin dei conti, rimane nelle mani del Fiume e sarà con il FIUME che tutti dovremo prima o poi fare i conti.

-------------------------------------------------------------------

18-GIUGNO-2013

Eutrofizzazione  Metauro  :  ovvero il Fiume malato terminale ...

Oggi 18 giugno 2013 abbiamo scattato alcune foto del Fiume Metauro al centro di Urbania.

Il Palazzo Ducale e sotto il Fiume Metauro Eutrofico

Notare anche la fine "schiuma" sopra l'acqua provenienti da fogne non connesse o malfunzionanti.

 

Veduta del Metauro con il suo colore ormai grigio-giallo

Particolare del fondo eutrofico tendente al colore nero del Metauro ad Urbania

 

Particolare dello "schiumino da fogna" del Metauro sotto il Palazzo Ducale di Urbania

 

 

E’ ormaii più che evidente che il Metauro nel tratto che va da S.Angelo in Vado sino a Calmazzo è  un Fiume TOTALMENTE EUTROFICO.

Le cause  ?   Eccesso di nutrienti , nitrati  e fosfati nei campi usati come concimi chimici , tensioattivi e detersivi, fognature che perdono, depuratori che mal-funzionano, scarichi industriali, diserbanti nelle canalette delle strade e nei campi, zone intere non connesse ai sistemi di depurazione,  ecc. ecc. ecc.

Si crea in acqua il classico mix chimico che favorisce il proliferare di micro alghe , che poi si auto sostengono soprattutto con le alte temperature.

Ecco come si spiega il colore grigio-giallo del Metauro con il fondo ormai tendente al nero, dove è  ben evidente la fioritura di alghe.

Alghe che marciscono e prolificano di nuovo,  rimanendo in sospensione e creando il colore classico dei fiumi malati terminali.  Altri esempi li possiamo vedere anche nel Fiume Foglia ed in altri corsi d’acqua della nostra zona.

Purtroppo ci dobbiamo scordare  il “BEL  METAURO VERDE” .

Certo che vedere il brutto aspetto del nostro Fiume non fa bene neanche a chi guarda i nostri palazzi ed il panorama dai ponti. In special modo stranieri o turisti che si meravigliano di un simile stato di degrado delle acque. Ma questo è solo un dettaglio secondario !

Qual'è quindi il  compito del Gruppo Progetto Acqua ?

Continuare a denunciare tutti gli abusi sull’acqua e sul Fiume Metauro. Misurare le sostanze tossiche in acqua con la propria strumentazione. Contribuire al cambiamento del nostro stile di vita. Sollecitare tutte le istituzioni a fare molto di più.

Infatti è sbagliato pensare che il 2013  , per le piogge così abbondanti,  sia diverso dal 2012.

Ci ritroveremo tra pochi giorni nelle stesse condizioni del 2012, quando il Metauro  era totalmente una FOGNA A CIELO APERTO. 

Ricordiamoci lo scorso agosto quando ad Urbania scorreva solo l'acqua putrida in uscita dai depuratori obsoleti ed inquinanti, con tutta  fauna ittica ed anfibi scomparsi.

Controlliamo perciò di continuo il Metauro e la sua portata che sta già diminuendo a vista d’occhio.

Tra l’altro certamente non fa piacere pensare che molta della nostra gente nella vallata debba abbeverarsi , depurando e potabilizzando quest’acqua. Ma questa è la pura realtà.

E’ senz’altro vero che , dopo la depurazione dell’acqua del Fiume, l’acqua che arriva al rubinetto è di buona qualità.

Ma  certamente è ovvio che,  con un Fiume migliore  all’ingresso dei sistemi di potabilizzazione, si potrebbe abbassare la quantità complessiva di cloro che viene aggiunta per la depurazione, con benefiche conseguenze per il nostro organismo.

Queste foto speriamo che diventino anche un simbolo ed uno stimolo per il Concorso Fotografico sul Metauro, che si sta svolgendo in questi giorni proprio ad Urbania.

 

* * * * *

MAGGIO 2013

DISERBANTI  IN  QUANTITA'  AI  LATI  DELLA  STRADA  SS73 BIS

Chiediamo ufficialmente all'Assessore Provinciale all'Ambiente di Pesaro Sig. Tarcisio Porto perchè la strada SS73 BIS è stata cosparsa di diserbanti ai suoi lati nel tratto che va da Urbania sino alla cima di Bocca Trabaria per oltre 30 Km. Abbiamo rilevato che invece nel tratto successivo della medesima strada in provincia di Perugia non sono stati usati diserbanti. Si calcola che è stato cosparso diserbante per un'estensione pari a circa 7 Ettari di terreno, calcolando 2 metri per una lunghezza di circa 35 Km.

Tali diserbanti ,estremamente tossici per la salute,  con le piogge vanno a finire dai fossi al lato della strada direttamente sul Fiume Metauro. In questo modo il Metauro si inquina con queste sostanze chimiche che, tra l'altro, sono molto difficili da rilevare con la strumentazione tradizionale essendo composti estremamente complessi.

Ricordiamo infine che molti paesi della Vallata prelevano acqua da bere direttamente dal Fiume Metauro, attraverso sistemi di potabilizzazione.

Chiediamo anche all'Assessore di chi è la responsabilità , quali sono le normative e quali le prese di posizione della Provincia per questo spiacevole fatto.

* * * * *

Al posto della Discarica !

La trasparenza di Marche Multiservizi

Alcuni giorni fa ci è arrivata dal Sindaco di S.Angelo in Vado la copia dei registri di pulizia fanghi del Depuratore di S. Angelo in Vado.

Cosa dicono i registri di Marche Multiservizi SPA in proposito :

Ultima data di pulizia dei fanghi  nel depuratore :  

11 - Giugno - 2011

Sono perciò 23 mesi che i fanghi non vengono puliti.

Questa è la verità.

Ma gli ingegneri di Marche MultiSevizi SPA avevano dichiarato che i depuratori come quello di Urbania e S.Angelo In Vado vanno puliti tassativamente ogni 5-6 mesi  ?

Un grazie al Sindaco di S.Angelo in Vado per la collaborazione.

Infatti nella foto sottostante vediamo cosa si trova in estate all'uscita del depuratore di S.Angelo in Vado sul letto del Fiume Metauro.

 

* * * * *

Fiume Metauro URBANIA  - Maggio 2013

Ci risiamo - La situazione non cambia !

Ecco le foto delle fogne che inquinano il Metauro ad Urbania in pieno centro.

Schiuma bianca che esce dalle fogne direttamente sul Fiume.

Come potete vedere rispetto al 2012 non è cambiato nulla !

Abbiamo avvisato Sindaco ed Assessore Ambiente .... quando finirà ?

MAGGIO 2013

Ecco la schiuma che esce al centro di Urbania dalla fogna in località Fosso della Porcellana.

MAGGIO  2013

Ecco la schiuma che esce al centro di Urbania dalla fogna in località Ponte del Riscatto

* * * * *

 La sera del 3 maggio 2013 ad Urbino ore 21 alla Sala Serpieri riunione per la discarica di Ca' Lucio

Programma :

 Incontro alle ore 8 presso la Piazzetta delle Mura  di  Urbania in località Chiusa dei Muri di fronte ad ex-mattatoio

Ore 8.30 : formazione dei gruppi

Ore 9 : Inizio delle escursioni

Ore 12 :  ritorno al posto di partenza alla piazzetta ex-mattatoio

ore 12.30 : pranzo sul prato sotto le mura in località tintoria in riva al Fiume con fave - formaggio - salsicce - vino

Pomeriggio  :  relax sul prato e sul Fiume

( ognuno potrà portare alimenti per consumare insieme )

Attrezzatura :  munirsi di scarponi oppure stivali

Sono invitati tutti i cittadini della Vallata del Metauro da Lamoli a Fano - le associazioni ambientalistiche - i pescatori - gli amministratori - tutti coloro che amano l'acqua e vogliono migliorare la situazione attuale dei nostri corsi d'acqua.

Per non ripetere più la pessima esperienza del Metauro vissuta nel 2012.

Questa 1^ manifestazione sarà l'inizio per altre iniziative in tutta la Vallata del Fiume Metauro.

Vi attendiamo. Portate tutta la famiglia a conoscere il vostro Fiume.

* * * * *

 Aprile 2013

 DISCARICA  DI  CA'  LUCIO

La Discarica del Comune di URBINO

Un grazie al Sindaco e all'Amministrazione di Urbino che oggi 24-aprile-2013 ha raccolto il nostro appello ed ha richiesto alla Ditta Marche MultiServizi SPA i registri di carico e scarico relativi alla Discarica di Ca' Lucio nell'ultimo quinquennio. Attendiamo presto le copie dei documenti

* * * * *

Un grazie al Sindaco e all'Amministrazione di Urbania che oggi 17-aprile-2013 ha raccolto il nostro appello ed ha richiesto alla Ditta Marche MultiServizi SPA i registri di carico e scarico relativi alla Discarica di Ca' Lucio nell'ultimo quinquennio. Attendiamo presto le copie dei documenti

* * * * *

Un grazie al Sindaco e all'Amministrazione di Mercatello sul Metauro che oggi 12-aprile-2013 ha raccolto il nostro appello ed ha richiesto alla Ditta Marche MultiServizi SPA i registri di carico e scarico relativi alla Discarica di Ca' Lucio nell'ultimo quinquennio. Attendiamo presto le copie dei documenti

* * * * *

Un grazie al Sindaco e all'Amministrazione di S.Angelo in Vado che oggi 8-aprile-2013 ha raccolto il nostro appello ed ha richiesto alla Ditta Marche MultiServizi SPA i registri di carico e scarico relativi alla Discarica di Ca' Lucio nell'ultimo quinquennio. Attendiamo presto le copie dei documenti

* * * * *

Raccomandata a tutti i Sindaci del territorio

Discarica Ca'Lucio :  Va tutto bene !!

I veri pericoli per il fiume Metauro

* * * * *

 Marzo 2013

 DISCARICA  DI  CA'  LUCIO

Ringraziamo il Sindaco Giorgio Cancellieri per aver organizzato la serata del 26-Marzo-2013 presso la Sala Consigliare di Fermignano per il problema Discarica Ca' Lucio.

La partecipazione è stata massiccia con oltre 150 persone; un peccato che la Sala Consigliare fosse troppo piccola e molta gente non è potuta sedersi.

La riunione è terminata all'1.30 di notte.

Dalla discussione si è ben capito che la popolazione non vuole assolutamente questo ampliamento ed i Sindaci ne dovranno trarre le dovute conclusioni.

Abbiamo anche saputo che nella nostra Discarica di Ca' Lucio, come per legge,  sono arrivati rifiuti industriali provenienti da fuori provincia.

Anche per questo chiediamo a tutti i Sindaci di farci avere immediatamente :

 Copie dei registri di carico e scarico della Società Marche Multiservizi SPA relativi a tutti i trasporti verso la  Discarica di Cà Lucio negli ultimi anni.

Infatti :

" ... non ci fidavamo prima ed oggi ci fidiamo ancora meno ..."

Ci sembra impossibile che : 

" ... l'argilla  possa produrre  schiuma  nel  fosso  della  discarica ...."

come hanno supposto nella discussione alcuni tecnici incaricati !

Indichiamo anche il possibile conflitto di interessi fra chi dovrà fare i controlli sul territorio ed i gestori.

Il nostro Gruppo produrrà e pubblicherà entro fine aprile 2013 analisi con spettrometria al plasma sui metalli pesanti ottenuti dai fanghi di discariche e di depuratori comunali.

Saranno continuamente monitorati e filmati tutti gli accessi alla Discarica nei prossimi mesi.

Organizzeremo presto altri incontri sul tema in tutti i Comuni del territorio.

Presto tutti i filmati  più significativi della serata saranno su YouTube.

* * * * *

MARTEDI'  26 MARZO 2013 ore 21.00

Sala Consigliare del Comune a Fermignano per il Dibattito Pubblico organizzato dal Sindaco di Fermignano Giorgio Cancellieri sul tema "Discarica di Ca' Lucio : FACCIAMO CHIAREZZA - QUALE FUTURO ? "

Sono stati invitati, oltre al nostro Gruppo, tutti i Sindaci del territorio - l'ARPAM - Comunità Montana - Marche Multiservizi - Provincia di Pesaro - Guardie Volontarie Ecologiche - Corpo Guardie Forestali .

NON MANCATE

 

 DISCARICA  DI  CA'  LUCIO

 SMANTELLATO  QUESTO  IMPIANTO  AD  ALTA TECNOLOGIA  !

 

D'improvviso queste foto che rappresentano un "Impianto di ricircolo acqua"  alla Discarica di Ca' Lucio sono solo un ricordo. Questo impianto è stato completamente smantellato ai primi di marzo 2013,  anche dopo le nostre segnalazioni dal 3 febbraio 2013.

Oggi non esiste più questo impianto ad alta tecnologia !

Noi però, come Gruppo ProgettoAcqua, ci permettiamo di chiedere ai responsabili della Discarica Ca' Lucio :

1- Come mai questo impianto è stato smantellato così in fretta, dopo le proteste dei cittadini e della stampa ?

2- Forse c'era qualcosa che non andava in questo impianto ?

3- Forse l'acqua che usciva da questo impianto era inquinata ?

4- E per quanto tempo questo impianto ha lavorato ? 

5- Quando e da chi  è stato costruito questo impianto

6- Era questo impianto che provocava una forte schiuma nel fosso sottostante che arriva sul Fiume Metauro in località Cà L'Agostina ?

* * * * *

Comunque, anche se questo impianto oggi 7 marzo 2013 non esiste più,  lo hanno  visto e fotografato tutti.

E tutti hanno visto e fotografato cosa provocava. 

Anche la stampa è venuta sul luogo e tutti hanno visto come l'acqua che usciva da questo impianto riduceva il fosso sottostante.

Questo impianto ce lo ricorderemo ...

* * * * *

 .... Ricordiamoci sempre che l'acqua corrente non si può nascondere ! ....Prima a poi torma a galla !  ... Come la verità !  ....

 

* * * * *

Presto novità esclusive dal Gruppo ProgettoAcqua per ottenere la misura certificata e l'analisi spettrometrica dei metalli pesanti.

Estenderemo perciò le misure ad acqua e fanghi provenienti da discariche e depuratori nei terreni e nei fossi.

* * * * *

FEBBRAIO 2013

 DISCARICA  DI  CA'  LUCIO

Ecco la lettera che oggi abbiamo mandato per la

richiesta d'incontro urgente sulla situazione della Discarica.

A tutti i Sindaci

ed all' Assessore Provinciale all' Ambiente Sig. Tarcisio Porto.

* * * * *


Fac-Simile  della Lettera

Al Sindaco di Urbania - Giuseppe Lucarini

  Oggetto: richiesta urgente per incontro alla Sala Volponi di Urbania 

In questo mese di febbraio 2013 la stampa locale ha ospitato numerosi articoli riguardanti la discarica di Cà Lucio. Il tutto è partito da immagini e dati poco rassicuranti di come viene gestita la discarica. Molti cittadini dei comuni della Vallata e associazioni hanno evidenziato diverse “criticità”.

A ciò Marche Multiservizi SPA e l'Ass.re Provinciale all'Ambiente Tarcisio Porto hanno reagito in maniera forte nei giornali, mettendo in evidenza la lunga lista di certificazioni che ci assicurano sulla gestione della discarica, il tutto garantito anche dalle analisi ripetute dell'ARPAM.

Ora vorremmo ricordare a tutti che nel luglio 2012, ad Urbania, in un incontro organizzato in Comune dal Sindaco Lucarini al quale parteciparono anche il Sig. Tiviroli (Amm.re Delegato di MMS) e Sig. Pizzagalli (Dir.re ARPAM Pesaro), queste persone assicuravano tutti i cittadini che i depuratori funzionavano benissimo e che lo stato delle acque del Metauro era più che buono e quindi non c'era di che preoccuparsi.

Passa un solo mese e l’ARPAM smentisce se stessa con i risultati dell'indagine ittiofaunistica dalla quale emerge che il degrado del Metauro è tale che le acque “...sono incompatibili con la vita dei pesci!” e tale situazione era particolarmente grave proprio a valle dei depuratori, in special modo quello di S. Angelo in Vado e di Urbania.

Anche la Società Marche Multiservizi SPA, per non essere da meno, riesce a smentire se stessa: a settembre 2012 afferma alla Sala Volponi attraverso i suoi ingegneri ed il suo Presidente che i fanghi dei depuratori (sostanze particolarmente tossiche) vengono rimossi al massimo ogni 6-8 mesi. Poi ad ottobre 2012 dai registri di scarico dei fanghi di Marche Multiservizi SPA emerge che in diversi casi tale operazione è stata fatta a distanza anche superiore ai due anni !

Pertanto, senza entrare in altre “contraddizioni”, l'Ass.re Tarcisio Porto non deve sorprendersi se i cittadini si sono allarmati, visto che, anche in questo caso, i giocatori sono sempre gli stessi della vicenda depuratori.

Ora l'Ass.re Porto ha dato la sua massima disponibilità a partecipare ad incontri pubblici al fine di d'informare in maniera adeguata i cittadini, così da rassicurarli tutti sulla gestione della discarica.

Visto che “noi cittadini” a suo dire non siamo ben informati sui fatti, chiediamo al Sindaco di Urbania Giuseppe Lucarini di organizzare un incontro pubblico presso la Sala Volponi di Urbania a chiarimento della situazione di Ca’ Lucio.

Ci risulta infatti che nella suddetta Discarica Ca’ Lucio, oltre ai fatti di inquinamento idrico segnalati,  siano anche pervenuti rifiuti provenienti da altri comuni fuori regione e che la Discarica dovrà essere fortemente ampliata a breve termine.

Con questa riunione l'Ass.re Tarcisio Porto avrà la massima possibilità di dare un esempio di trasparenza e potrà rispondere a numerose domande a cui “noi cittadini” non abbiamo trovato sinora risposta.

Richiediamo anche che siano presenti alla riunione alla Sala Volponi l’Amm.re Delegato di Marche Multiservizi  Sig. Tiviroli e l’ARPAM di Pesaro.

Naturalmente la riunione dovrà essere aperta anche agli interventi, filmati ed immagini dei cittadini.

Sicuri che la nostra richiesta verrà soddisfatta in breve tempo, rimaniamo in attesa di conoscere la data dell’incontro e, nell'occasione, porgiamo distinti saluti. 

Gruppo ProgettoAcqua  -  URBANIA

* * * * *

FEBBRAIO 2013

RISPONDE L'ASSESSORE  PORTO ...

COSA  RISPONDONO  I  NOSTRI  SINDACI ...

Ringraziamo tutti i Sindaci e speriamo che il problema si risolva presto.

Noi continueremo le nostre indagini ed il nostro lavoro per salvaguardare i Fiumi.

Continueremo ed amplieremo le misurazioni dei valori dell'acqua con i nostri strumenti professionali.

Ecco la foto del sistema utilizzato a Ca' Lucio,  crediamo  per il "recupero" di acque meteoriche !!

Ecco la foto di cosa succede quando piove a Ca' Lucio

Ecco il fosso sotto questi tubi che arriva direttamente al Fiume Metauro il località Cà L'Agostina di Fermignano

Notare la schiuma !   Le nostre analisi danno ammoniaca molto elevata alla canalina di partenza.

INQUINAMENTO  ACQUA  FOSSO  PROVENIENTE  DALLA  DISCARICA  DI  CA' LUCIO

NEI  COMUNI DI  URBANIA - URBINO - FERMIGNANO

Clicca e scarica il nostro ampio reportage e filmati dell'inquinamento provocato dalla discarica.

Acqua putrida che arriva dal fosso della discarica direttamente sul Fiume Metauro in località Ca' L'Agostina di Fermignano.

Ricordiamo che il Comune di Fermignano ha il potabilizzatore in prossimità del Fiume Metauro.

Presto organizzeremo una riunione pubblica dove inviteremo tutti i Sindaci del nostro territorio, che non hanno mai messo in evidenza questo disastro ambientale.

COSA SCRIVONO I GIORNALI  - CLICCA QUI

* * * * *

FEBBRAIO  2013

MAI  PULITO  DAI  FANGHI  NELL'ANNO  2012   IL  DEPURATORE COMUNALE  DI  S.ANGELO  IN  VADO

Dal Comune di S. Angelo in Vado ci è pervenuta una sommaria tabella scritta da Marche Multiservizi SPA con i dati di pulizia dei fanghi dei Depuratori Alta Valle del Metauro.

Ecco la tabella :

ANNI

2010 2011 2012
  Quintali fanghi smaltiti Quintali fanghi smaltiti Quintali fanghi smaltiti
S.Angelo in Vado - depuratore 655,5 1013,1 0
Borgopace - depuratore 0 118,8 0
Lamoli - depuratore 0 113,8 0
Mercatello sul Metauro - depuratore 399,6 0 293,6

Come pensavamo tutti questi valori uguali a 0  indicano anni interi nei quali i depuratori non sono mai stati puliti. Dai calcoli mancano all'appello centinaia di quintali di fanghi finiti dove ?

Troppo semplice la risposta.

Inoltre non viene nemmeno menzionato in questa tabella il Depuratore del Comune di Peglio che temiamo sia in una situazione ancora peggiore ! Attendiamo i dati richiesti al Sindaco di Peglio Daniele Tagliolini..... ma tutto tace.

Ciò conferma lo stato di degrado della nostra vallata. Ci rivolgiamo ai Nostri Sindaci per denunciare al più presto questa situazione di mancata trasparenza.

Ci chiediamo infine : Ma i Nostri Sindaci non sapevano che i Depuratori Comunali vanno puliti dai fanghi periodicamente ?

Ricordiamo che ogni AE=Abitante Equivalente produce 30 Kg di fanghi all'anno in media. Per cui dal solo Depuratore di S.Angelo in Vado (circa 3500 AE) dovrebbero essere smaltiti mediamente 1050 quintali di fango per anno.  Mercatello sul Metauro con 1500 AE dovrebbe smaltire 450 quintali per anno.  Provate a fare i conti e vedrete che mancano delle quantità notevoli !

Se il fango non viene svuotato dalle vasche con una certa frequenza, finisce nel Fiume Metauro come diluizione delle acque reflue.

 Ecco infatti una foto significativa dell'acqua reflua che esce dal Depuratore Comunale di S. Angelo in Vado nel Fiume Metauro.

* * * * *

FEBBRAIO  2013

ORMAI  INUTILE  DEPURARE  AD  URBANIA ...

SE LE FOGNE PERDONO !

Dalla fogna del troppo pieno situata circa 100 metri a monte del Depuratore Isola di Urbania escono direttamente sul Metauro circa 5 litri di acqua al secondo con un valore di ammoniaca più volte misurato pari a circa 44 mg/litro.

Si tenga presente che con ammoniaca oltre 0.2 mg/litro si pregiudica la vita acquatica, quindi il valore in uscita da questa fogna è oltre 200 volte superiore !

Ci vorrebbero perciò 1000 litri al secondo di portata del Fiume Metauro per compensare questo inquinamento di 5 litri al secondo !

E' quindi inutile sistemare il Depuratore, finchè non si sistemano definitivamente tutte le fogne.

Il contenuto di ammoniaca che esce da questa fogna del troppo pieno è addirittura superiore a quella del Depuratore Isola nel suo periodo peggiore.

Questo è ciò che finisce nel Fiume Metauro anche in inverno !

Cosa ne dice il nostro Sindaco Giuseppe Lucarini che ha sempre predicato: " Per gli abusi sul Metauro TOLLERANZA ZERO ! "

* * * * *

FEBBRAIO  2013

LA STRADA CHE PORTA AL DEPURATORE ISOLA  DI  URBANIA ...

E' di nuovo impossibile l'accesso al Depuratore di ISOLA a causa della strada danneggiata dalle piogge. Per cui il Depuratore, che è stato pulito dai fanghi in agosto-settembre 2012, rimarrà sporco.

D'altra parte ci siamo abituati .... è stato pulito dal 2010 al 2012 solo dopo 25 mesi e quindi l'incuria continua ....

Ma non erano state le alte sfere di Marche Multiservizi SPA a dire in pubblico ad Urbania che il depuratore di Isola doveva essere pulito almeno ogni 4-5 mesi ?

Chiediamo pertanto la sistemazione immediata delle opere stradali che permettano un regolare accesso al Depuratore di Urbania.

Alla fine di gennaio 2013 ci sembra opportuno portare via di nuovo i fanghi.

* * * * *

Abbiamo richiesto a tutti i Comuni i registri di carico-scarico dei fanghi prodotti dai depuratori, ma siamo riusciti ad avere solo quelli di Urbania. I registri dei depuratori di Urbania confermano una forte  incuranza nella mancata pulizia per oltre 25 mesi nel Depuratore di Isola al Centro di Urbania, con una stima di circa 2700 quintali di fanghi finiti irrimediabilmente nel Metauro.

Temiamo così che altri depuratori non siano mai stati puliti in questi anni specialmente nell'Alta Valle del Metauro. Ci riferiamo a Peglio-S.Angelo-Mercatello-Borgopace ecc.

Attendiamo la pubblicazione ufficiale anche di questi registri dei Comuni limitrofi ad Urbania.

Intanto il Contratto di Fiume dei nostri Sindaci in inverno si è DEFINITIVAMENTE ADDORMENTATO !

Il Sindaco Lucarini si dovrebbe ricordare di aver più volte detto di :

" Lavorare in inverno per avere TOLLERANZA ZERO in estate ! "

Solo chiacchiere da campagna elettorale ....

Intanto ci aspetta una primavera-estate 2013 non diversa dalle precedenti.

Ma il nostro Gruppo tiene sempre i riflettori bene accesi sui Fiumi e continuerà il suo lavoro.

Vedremo se i nostri risultati confermeranno nel 2013 i pessimi dati del 2012 !

* * * * *

GENNAIO  2013

Ecco le 2 interrogazioni al Sindaco di Urbania Giuseppe Lucarini nel Consiglio Comunale di giovedì 29-novembre.

 

Oggetto:   INTERROGAZIONE con risposta scritta e orale 

PREMESSO 

Che, In relazione alla serata del 21 novembre 2012 il gruppo ProgettoAcqua ha evidenziato l'anomalo valore di ammoniaca (7,5 mg/l) e ossigeno (1,2 mg/l)
rilevati dalla stessa ARPAM a valle del depuratore, inoltre il giorno
dell'analisi (08/08/2012) dal depuratore non è uscita acqua per gran
parte della giornata, quindi tale valore non poteva essere attribuito
alle acque reflue del depuratore dato che l'ora l'analisi è stata
effettuata alle ore 12:00.

Rilevato


che, come ben evidenziato da diverso materiale fotografico, gli
operatori che si muovevano nel letto del fiume a valle del depuratore
provocavano l'intorbidamento delle acque a causa di una fanghiglia
nerastra presente in tutto il letto del fiume.

Interroga il  Sig Sindaco

 Di  chiarire il perchè di valori anomali di ammoniaca e ossigeno e l'origine dei fanghi presenti nel letto del fiume, visto che a monte del depuratore le condizioni erano completamente diverse

Risponde l’Assessore VENTURI :”Si tratta di valori estremi non sostenibili ed effettivamente l’8 Agosto eravamo tutti presenti dai Sindaci, ai rappresentanti del Comitato del fiume ,ai rappresentanti dell’ARPAM perché la cosa preoccupava. Nel vicino depuratore la Multiservizi già avvertita da settimane stava lavorando e lo scarico era effettivamente irregolare, andava e veniva,  e il caldo e la mancanza d’acqua accentuavano la situazione di criticità e di difficoltà. Per quel che riguarda i fanghi questi sono la caratteristica distintiva della situazione di sofferenza del nostro fiume. Sono di origine ignota e fino a quando l’ARPAM non ci darà la provenienza io non lo posso dire. “ 

            Il Consigliere TORCOLACCI :” Secondo me la fanghiglia nerastra sotto il depuratore sono fanghi sversati dal depuratore stesso. Per l’ammoniaca e l’ossigeno posso essere d’accordo sul fatto che c’era poco flusso e poca ossigenazione, però secondo me le cause non sono queste. La forte concentrazione di ammoniaca è dovuta dal fatto che i depuratori non funzionano bene e che gli stessi sversano liquidi che non sono correttamente depurati. “ 

            VENTURI :”Colgo l’occasione per dire che proprio in questi giorni finisce la manutenzione. Questa finiva al 16 ottobre e poi ci volevano circa 45 giorni per andare a regime . Non so dire se le eccezionali piogge del periodo hanno peggiorato o migliorato la situazione.” 

            IL SINDACO :”Non voglio ripetermi. Volevo dire che il Comune attiverà una consulenza legale per sostenerci e che lo studio presentato alla Sala Volponi è stato inviato ad A.R.P.A.M. , A.T.O., Multiservizi ,alla Provincia in modo che qualcuno ci sappia dare i dati tecnici che noi non siamo in grado di dare.”

 

* * * * *

DICEMBRE  2012

Grazie a tutti i partecipanti del 27 novembre a S.Angelo in Vado nella Conferenza alla Sala Consigliare.

Finalmente gli amministratori (Vicesindaco ed Assessori) ci hanno ufficialmente informato che richiederanno tutti i documenti a Marche Multiservizi SPA per il trasporto fanghi dai depuratori avvenuti negli ultimi 5 anni.

* * * * *

ULTIME ANALISI FIUME METAURO DEL 25-11-12 : anche con una portata elevatissima di oltre 3000 litri al secondo, abbiamo misurato l'ammoniaca nel Fiume sotto il depuratore di Urbania località Isola. Abbiamo rilevato valori di 0,05 a monte del depuratore e 0,16 a valle del depuratore. Un valore di 0,16 è al limite per la fauna acquatica.

 Inoltre il pozzetto del troppo pieno poco a monte del Depuratore Isola è completamente intasato e riversa acqua putrida direttamente  sul Fiume.

Purtroppo l'emergenza inquinamento fogne e depuratori continua anche d'inverno ! Pensate cosa succederà in estate !

Le vasche fanghi al depuratore Isola sono utilizzate e piene, stavolta.

Abbiamo richiesto all'Assessore Ambiente quando saranno pianificati i prossimi interventi di scarico fanghi.

* * * * *

"La  verità  viene  a galla"

  Guardate questo video

Guardate questo 2^ video

poi  provate a leggere  qui  sotto

* * * * *

SINTESI CONFERENZA 21 NOVEMBRE - SALA VOLPONI - URBANIA

Come dimostrano i registri di carico-scarico di Marche Multiservizi SPA in nostro possesso,  il depuratore di ISOLA ad URBANIA in Centro non è stato  pulito dei suoi fanghi putridi dal settembre 2010 al luglio 2012 per circa 22 mesi.

Quindi sono stati definitivamente smentiti i filmati ,mostrati durante la conferenza,  dove Marche Multiservizi, attraverso il suo Presidente e l'Ing. Francolini,  dichiara il contrario in pubblico.

Cioè che i depuratori venivano puliti ogni 5-6 mesi : SOLO BUGIE !

Vi sono ,negli ultimi 5 anni di osservazione dei registri fanghi partendo dal 2008, anche periodi di 25 mesi in assenza di trasporto dei fanghi !

Questi registri sono stati mostrati al pubblico ieri sera in Sala Volponi ad  Urbania,  presenti Sindaci,Consiglieri Regionali e tanta gente.

Ne è scaturita un'ampia discussione che ha confermato una pessima gestione degli impianti "depurativi !! " , già di per sè fortemente obsoleti e spesso fuorilegge.

Mancano all'appello al depuratore ISOLA circa 2700 quintali di fanghi (pari a circa 20 camion).

 Questi fanghi sono finiti sul Fiume Metauro assieme alle acque reflue del depuratore ISOLA.

Queste le conclusioni ampiamente dimostrate e calcolate nella conferenza con filmati , foto e testimonianze .

Chi doveva controllare ?

Troppo facile la risposta ! Oggi recuperare è ormai troppo tardi !

Questi fanghi si sono diluiti nel letto del Fiume per anni e ,come dimostrano le nostre foto, non solo ad Urbania.

Questo inquinamento ha provocato la morte di tutta la fauna ittica ed anfibia. Questo inquinamento continuerà per anni a pregiudicare la Nostra Salute.

Infatti i fanghi ,con il loro pesante carico inquinante, penetrano negli strati profondi del terreno.

I fanghi contengono, oltre ad un altissima quantità di azoto, una vasta serie di metalli pesanti.

Il Fiume Metauro nel tratto S.Angelo in Vado - Urbania -  Fermignano risulta il tratto più inquinato del Fiume Metauro. (dati ARPAM)

Ma ecco le  testuali parole del nostro Sindaco Lucarini nella  lettera di richiesta di chiarimenti ad AATO e Marche Multiservizi dello scorso 6 novembre 2012 :

" .... quindi ,come autorità Sanitaria Locale, sono a chiedervi se i problemi sollevati dal Comitato ProgettoAcqua si sono effettivamente verificati nel corso degli anni diventando la causa di un determinato fenomeno  ...... "

Ma dove era il nostro Sindaco in questi anni ?

Ma il Sindaco era con noi sotto il depuratore ISOLA nel Fiume Metauro il giorno 8 agosto 2012 ? Ne abbiamo un ampio reportage fotografico dei suoi piedi vicini al fango del depuratore.

Al Sindaco diciamo che : 

IL  FENOMENO  BISOGNA  CHIAMARLO, SENZA VERGOGNA, CON IL SUO  VERO  NOME :   INQUINAMENTO

Il Sindaco Lucarini ha promesso comunque di mettere tutto nelle mani di un suo legale specializzato in problemi ambientali.

Vedremo cosa ne uscirà , ma abbiamo forti dubbi anche sul suo operato. Vedremo se finalmente i nostri amministratori si preoccuperanno della Salute Pubblica dei cittadini.

Durante la serata abbiamo richiesto al Consigliere Regionale Gino Traversini di spingere in Regione per richiedere la modifica della legge sulle  AREE SENSIBILI

Tale legge assurda dichiara le nostre zone interne della Vallata Metauro  sono  ZONE NON INCLUSE IN AREA SENSIBILE

In queste zone i limiti massimi dei composti chimici inquinanti consentiti dalla legge per le acque reflue sono molto più elevati !

Inoltre in queste zone i depuratori non debbono necessariamente avere il trattamento per abbattere l'azoto.

In sintesi :   Nelle nostre aree interne si può inquinare di più e senza essere puniti !  Un grazie ai nostri amministratori anche per questo.

* * * * *

Prossimi incontri : il 27 novembre il Gruppo ProgettoAcqua sarà in conferenza alla Sala Consigliare di S. Angelo in Vado alle ore 21 . Mostreremo in tutti i paesi della vallata del Metauro le reali responsabilità sul Disastro Ambientale del Metauro.

Vi aspettiamo quindi tutti a S.Angelo in Vado il 27, dove la nostra azione proseguirà sempre più incisiva.

* * * * *

Qualcosa si muove anche in Italia ......

SEQUESTRATI  2  DEPURATORI  COMUNALI  PERCHE'  INQUINANO

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, agli ordini del Capitano Giuseppe Ambrosone, unitamente a quelli della locale Stazione, ad Atena Lucana (Sa), hanno apposto i sigilli di sequestro ai due impianti comunali di depurazione di proprietà del Comune di Atena Lucana.

* * * * *

NOVEMBRE 2012

Il nostro gruppo in riunione l'8 novembre

* * * * *

DEPURATORI

Ecco cosa esce il 9-novembre 2012 dal Depuratore Comunale di Cagli direttamente sul Fiume Burano

* * * * *

NOVEMBRE 2012

 

Speciale :  Trasporto fanghi dal Depuratore di Urbania !!

Il Depuratore di Urbania Centro loc. Isola produce circa 300 tonnellate di fanghi all'anno, per servire 6000 persone.

300 tonnellate sono circa 10 camion grandi (camion 3 assi) all'anno pieni di fanghi. I camion ,dopo aver caricato i fanghi dai depuratori, li devono portare in discarica.

I fanghi , se non portati in discarica frequentemente ma lasciati inerti nei depuratori, provocano un inquinamento incredibile a tutto l'ambiente circostante ed al Fiume Metauro. 

Il depuratore ,se intasato dai fanghi, perde tutte le sue funzionalità. Pensiamo ai nostri depuratori che sono obsoleti e malfunzionanti ,  anche  in assenza di fanghi !

 DOVE  FINISCONO  I  FANGHI  DEI  NOSTRI  DEPURATORI  ?

* * * * *

I risultati di ARPAM di agosto 2012 sono arrivati e sono stati finalmente pubblicati sul sito del Comune di Urbania : ringraziamo perciò il Comune di Urbania

Però dalla lettura dei dati ci chiediamo : Come può essere l’ammoniaca pari a 7.46 nel Fiume a valle del Depuratore ISOLA di URBANIA e pari a 8,9 all’uscita del depuratore, mentre a monte del depuratore è quasi nulla ?  (questo lo ha scritto ARPAM)

Vedi questa significativa vignetta :

* * * * *

I  NOSTRI   CALCOLI  :

- Supponendo una portata del Fiume di 75 litri al secondo con i 15 del depuratore la diluizione è di :

 (75+15)/15 = 6

per avere 7,46 ho Ammoniaca dal depuratore = 6*7,46 = 44,76

Se ho 8,9 dal depuratore, nel Fiume non posso avere più di 8,9/6 = 1,48

- Supponendo una portata del Fiume di 50 litri al secondo con i 15 del depuratore la diluizione è di:

 (50+15)/15 = 4,3

Per avere 7,6 ho Ammoniaca dal depuratore = 4,3 * 7,46 = 32,0 .

Se ho 8,9 dal depuratore, nel Fiume non posso avere più di 8,9/6 = 2,05

- Supponendo una portata del Fiume di 30 litri al secondo con i 15 del depuratore ho:

una diluizione di (30+15)/15 = 3

per avere 7,46 ho Ammoniaca dal depuratore = 3 * 7,46 = 22,38

Se ho 8,9 dal depuratore , nel Fiume non posso avere più di 8,9/3 = 2,97

Se riduco la portata del depuratore i valori aumentano ulteriormente.

 Quindi con 8,9 per avere un valore di 7,46 dovrei avere una portata del depuratore superiore a quella del Fiume, il Fiume dovrebbe avere una portata pari a (8,9/7,46)*15 = 17,89 -15 =2,89 l/s

Anche con una portata del Fiume uguale a quella del depuratore per avere 7,46 dovrei avere un valore del depuratore pari 7,46*2 = 14,92.

Concludiamo che :

Qualunque ipotesi con portata del Fiume Metauro maggiore a quella del Depuratore di Urbania ISOLA,  il valore di ammoniaca nel depuratore supera i 15 mg/l

( ..... ed il Depuratore di URBANIA quindi è FUORILEGGE ..... )

* * * * *

Vedi risultati ARPAM

* * * * *

Dall’analisi ittiologica sui pesci di ARPAM :  il TRATTO DI FIUME DI URBANIA è il PIU’ INQUINATO DEL METAURO – in special modo SOTTO IL DEPURATORE ISOLA …… e qui i conti TORNANO PERFETTAMENTE. 

In questo caso, lavoro ben fatto di ARPAM e degli ittiologi

* * * * *

Anche con le ultime piogge di ottobre il Fiume Metauro, seppur cresciuto in portata,  continua ad avere un livello di ammoniaca altissimo. Ad Urbania l'ammoniaca è pari a 0,4 mg/l  a monte del depuratore. Un valore addirittura superiore a quello estivo.  Perchè ?  la risposta è semplice. Come si può vedere e fotografare, moltissime fogne in Centro ad Urbania ed a monte del Depuratore sono in perdita e riversano residui di vecchi fanghi luridi sul Fiume.

Questo è ciò che rivelano i nostri preziosi strumenti di analisi e le nostre continue ispezioni sul Fiume Metauro.

Che cosa hanno fatto sino ad oggi  i  nostri Sindaci, i nostri   amministratori  ?

NIENTE

* * * * *

OTTOBRE  2012

COSA ABBIAMO DECISO NELL'ULTIMO INCONTRO del 9-ottobre

Il Gruppo ProgettoAcqua di Urbania ha contato 1753 firme dei propri concittadini e le porterà in settimana al Sindaco Giuseppe Lucarini al fine di richiedere la sua attivazione per la richiesta di rimborso della quota depurazione alla Ditta Marche Multiservizi. Oltre a ciò il nostro Sindaco si dovrà attivare al fine di non farci pagare più la quota depurazione sino alla totale sistemazione degli impianti di depurazione. Tali impianti continuano ad essere fuorilegge come emissione di prodotti azotati nel Fiume Metauro, provocando la morte di pesci, anfibi ed inquinano pesantemente l'ambiente.

Questo sono le conclusioni a cui è giunto il nostro Gruppo nell'ultima riunione del 9-ottobre-2012.

Attenderemo inoltre i prossimi incontri dei Sindaci della Vallata del Metauro entro il 19 ottobre , per capire le loro intenzioni riguardo il Contratto di Fiume che , per il momento, risulta solo una "scatola vuota".

Il nostro Gruppo ha perso ormai qualsiasi fiducia nelle amministrazioni, che in tutti questi hanno permesso l'inquinamento del Fiume Metauro ed il Disastro Ambientale senza opporre alcuna resistenza.

Tale disastro è ancora  tutt'oggi in corso come dimostrano i nostri dati di misura sui depuratori e sull'acqua del Fiume Metauro a monte ed a valle degli impianti stessi.

I depuratori devono essere IMMEDIATAMENTE messi in regola e controllati secondo le norme di legge. E' compito dei SINDACI espletare questa funzione come tutori della Salute Pubblica.

Solo se i  Sindaci dell'Alta Vallata del Metauro si impegneranno SUBITO a cambiare questo stato di cose attraverso azioni concrete,  si potrà instaurare una potenziale collaborazione con il nostro Gruppo. Altrimenti il Gruppo ProgettoAcqua continuerà la sua lotta in maniera autonoma e sempre con maggiore intensità.

La serata si è conclusa confermando che la legge stabilisce (a parte i valori numerici)  che l’uscita reflua di scarico degli impianti di depurazione non deve ASSOLUTAMENTE compromettere i normali parametri del Fiume.

Basta pensare che l’ammoniaca nel Fiume Metauro 100 metri a monte del depuratore di Urbania è in media 0,3 mg/l  - 100 metri a valle è 7,5 mg/l   (circa 30 volte in più).

Perciò l'impianto di depurazione di URBANIA compromette i parametri chimici del Fiume ed è quindi FUORILEGGE !

Lo dimostra anche e senza alcun calcolo la scomparsa di qualsiasi specie ittica a Valle del depuratore di Urbania.

* * * * *

Abbiamo richiesto al Sindaco ed Assessore Ambiente di URBANIA  le copie delle analisi di ARPAM fatte ai primi di settembre 2012.

Ma chi le ha viste ?

Se qualcuno le avesse,  si potrebbero pubblicare ?

Dov'è la trasparenza dei nostri amm.ri ?

* * * * *

ESPOSTO AL NOE (Nucleo Ecologico dei Carabinieri) DA PARTE DELLE GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE PER DISASTRO AMBIENTALE SUL METAURO DOVUTO AI DEPURATORI .......  presto arriveranno !!

Vedi il FILMATO di come i nostri amm.ri si interessano dell'inquinamento dell'acqua ad URBANIA

* * * * *

OTTOBRE   2012

 ULTIMISSIME    DEPURATORI 

IL  DEPURATORE  DI  URBANIA  CONTINUA  A SCARICARE SUL METAURO AMMONIACA   ... OLTRE I LIMITI DI LEGGE ......

IL DEPURATORE DI CAGLI CONTINUA A IMMETTERE ACQUE REFLUE SUL FIUME BURANO CON AMMONIACA OLTRE 2 VOLTE I LIMITI DI LEGGE  ..... 4 KM A VALLE DEL DEPURATORE C'E' IL PRELIEVO PER ACQUA POTABILE !

Oltre 6 mesi di misurazione degli scarichi reflui dei depuratori di tutta la Vallata, la nostra azione proseguirà sempre più incisiva.

 ProgettoAcqua si estende anche alla Vallata del Tevere e del Marecchia.

Si formerà il Gruppo ProgettoAcqua Città di Castello

* * * * *

ECCO   COSA RISPONDIAMO   AI   "RISULTATI"  DI ARPAM SULL'AMMONIACA

Dobbiamo  ancora credere ad ARPAM ?  Tutto da leggere

Ecco cosa rispondiamo al Presidente di AATO - Alighiero Omicioli , che nega in pubblico che dobbiamo riavere i nostri soldi

* * * * *

SETTEMBRE  2012

Grazie a tutti. Oltre 200 persone ad URBANIA il 19 settembre 2012 alla Sala Volponi per il problema Depuratori e sino alle 1 di notte !!

Non c'era più posto a sedere e moltissimi sono stati 4 ore in piedi !

Discorsi sentiti e risentiti dagli amministratori ......

".... ancora il vecchio COPIA E INCOLLA ......"   !!!

Il Presidente della Provincia RICCI  "gioca con il telefonino e sbadiglia" per tutta la Riunione. Vedi FILMATO

L'Assessore Provinciale PORTO "ride e scherza con RICCI" e l'hanno visto tutti : " ... alla faccia nostra !!"

Il Presidente di MARCHE MULTISERVIZI dice pubblicamente alla platea che " .... d'ora in poi non sarete presi più per il C...". Quel "più" dimostra che sino ad oggi siamo stati presi in giro, quindi il Presidente della Marche Multiservizi ci DEVE ridare i soldi !

Il Presidente dell'AATO Alighiero Omicioli sostiene ed interpreta la sentenza 335/08  a modo suo - Ecco il parere dell'Avv. Enrico Panero - CLICCA QUI per sapere la verità !

 Abbiamo registrato tutto il filmato e ne faremo tesoro per le nostre prossime azioni.

 

Vedi il Manifesto di ProgettoAcqua per la raccolta firme

Basta con il MONOPOLIO DI MARCHE MULTISERVIZI

 Tutti sapevano del DISASTRO AMBIENTALE e nessuno ha mai parlato !

Molti avvocati hanno aderito alla nostra battaglia e si sono iscritti a ProgettoAcqua

 Hanno già dichiarato di fare un esposto alla procura e si sono offerti per appoggiare le nostre richieste di rimborso

Per il Sindaco Lucarini ancora una conferma che "... avrà capito chi sono i nostri dirigenti per l'acqua e con chi abbiamo a che fare ?"

Sarà l'ultima occasione per il Nostro Sindaco. In quanto il Gruppo ProgettoAcqua se il Sindaco non ci ascolta,  passerà alla fase 3 del suo programma.

* * * * *

Le ultime analisi : Depuratori di CAGLI e FOSSOMBRONE

Inchiesta shock !   NESSUNO SAPEVA NULLA

Non dimentichiamo che d'estate ad Urbania si beve acqua depurata proveniente in maggior parte da 3 Km a valle del depuratore di CAGLI.  Vedi i risultati delle analisi che sono pessimi per il DEPURATORE DI CAGLI

Anche in Val Marecchia a Novafeltria si misurano finalmente i parametri del Fiume !

Uniamoci tutti per denunciare le amm.ni.  Questi depuratori fatiscenti hanno ucciso i nostri Fiumi.

I Fiumi ci danno da bere in tutta la Provincia !  Ma quale acqua viene depurata e quanta chimica occorre per depurare ?

Dal depuratore di URBANIA e S.ANGELO IN VADO si riversano sul METAURO  circa 145  metri cubi di acqua putrida all'ora.   Di giorno e di notte  !  Abbiamo misurato a tutte le ore anche di notte !

Dal depuratore di Cagli una grande portata di acqua putrida sul Fiume BURANO ; circa 180 metri cubi all'ora con 38 mg/l di ammoniaca, cioè acqua di fogna !!

* * * * *

SETTEMBRE  2012

Ufficialmente l'11 settembre la notizia sulla riapertura dei Pozzi Cioppi ad URBANIA :  ( i Pozzi Cioppi sono pozzi vicino al Fiume ad URBANIA in Centro che prelevano acqua direttamente in falda in un tratto di Fiume Metauro altamente inquinato .... Ma non dovevano essere chiusi per sempre ?  SINDACO LUCARINI ! )

" La Ditta Marche Multiservizi ha dichiarato che i Pozzi Cioppi ad Urbania e relativo depuratore sono

stati riattivati solo per normale "prova" di funzionamento di routine.

Non sono usati, per ora, per distribuire acqua ad Urbania. "

Gruppo Progetto Acqua dice -  " Bene ! Ma come facciamo noi cittadini di Urbania a credere ancora a quello che ci dice la Ditta Marche Multiservizi ?

Esempio - Nella gestione pluriennale dei depuratori dell'Alta Vallata del Metauro la Ditta Marche Multiservizi non aveva 5000 Euro per comprare un Fotometro ? Con il fotometro gli ingegneri della Marche Multiservizi avrebbero con facilità misurato l'uscita dell'acqua dei depuratori sul Fiume. Questa acqua è risultata e risulta anche oggi altamente inquinata e va da anni tutti i giorni direttamente sul Fiume Metauro ad avvelenare l'ambiente !

Ecco la trasparenza -  Ma Marche Multiservizi ,con la complicità dei Sindaci e amministrazioni, non ci ha mai detto nulla, non ha mai fatto nulla per risolvere il problema e ci ha fatto pagare anche la quota depurazione in bolletta !!!!

I soldi non li hanno - Ci risulta invece dai giornali che molti massimi dirigenti di Hera (capogruppo anche della Ditta Marche Multiservizi) hanno stipendi di oltre 500.000 Euro annui  !!!

Conclusioni - " Dobbiamo subito riappropriarci della risorsa acqua noi come cittadini. Creare delle strutture di controllo indipendenti e controllare giorno per giorno pesantemente Marche Multiservizi e tutte le altre aziende private dell'acqua. E controllare subito le uscite di tutti i depuratori delle Marche. E visitare tutte le settimane i depuratori. I Comuni ci dovranno aiutare in questo obiettivo. Presto da Progetto Acqua le analisi di altri depuratori anche fuori della Vallata Metauro ! "

********************************************

AGOSTO   2012

Tanti nuovi iscritti a ProgettoAcqua e da tutti i Comuni delle Marche. ( Per iscriverti clicca qui )

Clicca sul link sottostante per vedere il filmato che abbiamo girato in agosto 2012 sul disastro ambientale tra S.Angelo in Vado ad Urbania  provocato dai depuratori  :

http://www.youtube.com/watch?v=TSdnI8j8364              

******************************************************

Presto estenderemo le analisi a tutti i depuratori della Provincia di Pesaro.

Altri gruppi vogliono acquistare la strumentazione per conoscere lo stato dei Fiumi , degli scarichi, dei depuratori e dell'acqua potabile.

- Organizzazione MEETING al centro di URBANIA per la raccolta firme , al fine di richiedere al SINDACO di attivarsi per il rimborso della quota depurazione bollette acqua ad URBANIA , depurazione che non è mai avvenuta. 

Per informazioni :  Federico 348 3130710

- Studio di fattibilità per la realizzazione di una rete laghi ed altri progetti per avere acqua di Urbania nel Comune di Urbania

Per informazioni : ettore.sacchi@libero.it - 0722 318224 - 328 8119794 (Daniele)

Questa settimana ci colleghiamo per l'organizzazione dei gruppi di lavoro.

******************************************************

PROSSIMI   APPUNTAMENTI :

Il 21 settembre alla sala volponi ore 21 - Peppe Dini ci parla della TRASPARENZA nelle pubbliche amministrazioni

********************************************************************************

ECCO  LA  SENTENZA  DELLA  CORTE  COSTITUZIONALE    :

SENTENZA N. 335 DEL 10-10-2008

http://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2008&numero=335

LA SENTENZA STABILISCE L'INCOSTITUZIONALITA'  DEL  PAGAMENTO  DELLA  QUOTA  DI  TARIFFA  RELATIVA  AL  SERVIZIO  DI  DEPURAZIONE  SE  IL  SERVIZIO NON  DEPURA

 

-------------------------------------------------

NEWS -  NEWS -  21 agosto 2012

 

IL  “VERO”  SCARICO  DEL  DEPURATORE  DI  SANT’ANGELO  IN  VADO

Ieri ,camminando per il fiume Metauro in secca , abbiamo trovato ,tra la vegetazione, il  “ VERO ”  scarico del depuratore di  S.Angelo in Vado.

Ecco alcune immagini molto eloquenti :

 

Lo scarico del depuratore di S.Angelo ha una portata di oltre 20 litri al secondo, cioè circa un terzo della portata attuale del Fiume Metauro

Abbiamo misurato ,con la nostra strumentazione professionale,  i NITRITI sia sullo scarico del depuratore che 100 metri a valle direttamente sul Fiume Metauro ,

Sul Fiume un valore di nitriti oltre gli  0,5 mg/l  provoca  costantemente la morte di tutti gli anfibi – rettili e pesci  ( vedi questa ricerca americana sulle conseguenze dei  nitriti ) . E’ dimostrato che valori alti di nitriti hanno pesanti conseguenze anche sull’essere umano.

Erano presenti le guardie ecologiche , alcuni addetti della Ditta MARCHE MULTI SERVIZI che "gestisce" il depuratore.

Ma la vera responsabilità  è  dei  SINDACI della Vallata  che  sono  i  principali  tutori della   SALUTE   PUBBLICA   !!!

I depuratori di acqua della nostra vallata dovranno d'ora in poi essere chiamati "Inquinatori di acqua"

Con il Fiume Metauro ,ormai ridotto all’asciutto, abbiamo assistito nel pomeriggio  del  giorno 21-agosto alla misura da parte dell'ittiologo Andrea e di uno staff dell'ARPAM della quantità di pesci sotto il depuratore di S.Angelo in Vado  in località S. Giovanni in Petra ed i risultati sono pessimi !

Anche per S. Angelo in Vado si richiederà il rimborso delle quote depurazione acqua , che in Urbania ammonta a circa 600 Euro a persona.

Oltre alla depurazione che non è mai avvenuta, si è sporcato e avvelenato il Fiume e si deve anche pagare !!

Cosa aspettano i cittadini di S.Angelo a chiedere la giusta responsabilità al Sindaco e all'amministrazione  ?      

Anche a S.Angelo in Vado "   le rane non cantano più   " !                                  

-------------------------------------------------

URBANIA  18 agosto 2012

DISASTRO   AMBIENTALE   SUL  METAURO  A  URBANIA

Il depuratore al centro di Urbania in località ISOLA continua ad inquinare il Fiume Metauro.

Questo nonostante che ,durante gli ultimi 20 giorni, il DEPURATORE stesso è stato pulito da una ditta specializzata , dopo molti e molti anni di totale incuria.

Questi sono i risultati delle nostre analisi effettuate il giorno 12-agosto-2012 (vedi analisi-depuratori)

Il giorno 8 agosto 2012 è venuto sul luogo del DEPURATORE ISOLA di URBANIA uno staff dell'ARPAM a misurare pesci e stato delle acque, oltre al Sindaco di Urbania e di Peglio , con molti cittadini , vigili ecologici e la presenza dei carabinieri.

A monte del depuratore c'è una quantità di pesci misurata di notevole differenza a quella sotto lo scarico del depuratore di URBANIA !

Inoltre sotto il depuratore i pesci ADULTI sono TUTTI MORTI - sotto alcune immagini del dettagliato reportage FOTOGRAFICO e FILMATI.

vedi  FOTO del Metauro a valle del Depuratore durante il rilievo di ARPAM  )

Ciò dimostra ancora di più che i nostri dati di misurazione delle acque sono veri

Ora sappiamo anche con sicurezza chi sono i responsabili !

A quando la sistemazione definitiva e con fitodepurazione di tutti i depuratori della Alta Vallata Metauro ?

 

MEETING   RIMBORSO   QUOTA  DEPURAZIONE ACQUA

Nella prossima riunione del 3 settembre il Gruppo PROGETTO  ACQUA si attiverà per organizzare ad URBANIA un meeting in piazza per protestare e raccogliere firme contro chi ci ha fatto pagare la depurazione delle acque.

Infatti non solo la depurazione  non è mai avvenuta, ma lo scarico dei depuratori ha inquinato tutto il Fiume Metauro uccidendo pesci - anfibi - rettili e creando un vero e proprio DISASTRO AMBIENTALE SUL METAURO.

Chiederemo il rimborso delle quote di depurazione pagate sino ad oggi in 25 anni che ammonta a circa  600 Euro  per ogni cittadino di URBANIA.

Oltre a ciò chiederemo di non pagare più per il futuro, sino alla sistemazione definitiva di tutti i DEPURATORI e delle FOGNE.

Vi ricordiamo che circa il 33% della bolletta acqua è destinato alla depurazione,  con beneficio di MARCHE MULTISERVIZI e dei COMUNI  ......  Ecco cosa rimane del nostro Fiume con gli scarichi dei depuratori

 

-------------------------------------------------

 

LUGLIO   2012

Consiglio comunale URBANIA di fine luglio 2012

Il Consiglio Comunale di URBANIA ha approvato una mozione dove si chiede la pubblicazione on line su WEB di tutti i dati sulle analisi delle acque reflue dei depuratori sia passate che future fatte da ARPAM.

Attendiamo questo nuovo sito e ci complimentiamo con tutto il Consiglio Comunale

Chiediamo perciò a tutti i Sindaci della Vallata di fare altrettanto, sarà un atto dovuto di trasparenza.

Nel frattempo il Fiume Metauro ad URBANIA è di nuovo all'asciutto con una portata inferiore agli 80 litri al secondo ed un livello che si è portato di circa 40 cm sotto l'alveo naturale.

Cosa aspettano i COMUNI a fermare il prelievo da tutti i pozzi della VALLATA ?

Ma non solo i pozzi sul Fiume , ma anche i pozzi su tutti i fossi e sulle vallate laterali al Metauro?

Cosa aspettano i COMUNI a contribuire per sostituire questi pozzi con piccoli invasi o laghetti da riempire in inverno per uso estivo ?

Vedi   RETE   LAGHI

Ricordiamo che l'acqua dei pozzi non è una proprietà individuale .... ma l'acqua di un pozzo è di tutti.

Infatti l'acqua dei pozzi scorre verso il Fiume, chi usa il pozzo  in estate contribuisce a prosciugare il Fiume ed abbassa la falda.

Viceversa chi usa l'acqua di un lago riempito in inverno abbassa il livello del proprio lago, ma non tocca il Fiume

Solo un progetto di vera sostenibilità potrà salvare il Fiume Metauro (vedi foto sottostante)

Ecco la veduta del Fiume Metauro dal  PONTE DEI COCCI  in CENTRO  a  URBANIA .... Dov'è il FIUME   ..... ?  Risposta : SOTTOTERRA !

 

-------------------------------------------------

Il giorno 22-Luglio-2012

Il depuratore di URBANIA in località ISOLA provoca un aumento di NITRITI tale da rendere impossibile la vita dei pesci nel  FIUME  METAURO per un tratto di circa 3 Km a valle

Queste sono le conclusioni a cui siamo giunti dalle nostre analisi del 11 e 18 luglio .  Questa volta le analisi sono state effettuate direttamente nell'acqua del Fiume a monte ed a valle del depuratore di URBANIA - fino a 3 Km a valle

Infatti i NITRITI superano nell'acqua del Fiume la soglia letale per i pesci di 0,5 Mg/litro a valle del depuratore località ISOLA e mantengono altissima e fuori dei limiti la concentrazione sino al ponte della BARCA di URBANIA (3 km a valle)

Con questa dimostrazione abbiamo chiuso il cerchio sul perchè in certi tratti del Fiume Metauro sono spariti tutti i pesci.

-------------------------------------------------

Urbania 2-luglio-2012

Abbiamo discusso con Marche Multiservizi ed ARPAM la sera del 2-Luglio-2012 in Comune ad Urbania

erano presenti l'Amministratore Delegato di MarcheMultiservizi ed alcuni ingegneri

Per l'Arpam erano presenti 3 ricercatori

*****************************

SINTESI incontro del 3 luglio 2012

Abbiamo mostrato i nostri obiettivi di salvaguardia dell'acqua del Fiume ed i risultati delle nostre analisi, indicando che i depuratori dell'Alta valle del Metauro sono fuori dei limiti di legge ed in particolare quello di Urbania

Marche Multiservizi ha detto che il depuratore deve essere ricostruito con nuove tecnologie per abbattere l'ammoniaca entro il 2013 .....

Abbiamo perciò capito da MARCHE MULTISERVIZI  che alcuni nostri depuratori non funzionano,  in particolare quello di URBANIA località ISOLA (in centro) che inquina il Fiume .... quindi le nostre ipotesi erano "vere"

* * * * * * * *

Abbiamo anche richiesto il perchè il Fiume Metauro è ridotto in questo stato

Abbiamo infatti dimostrato, con i nostri dati ufficiosi ma professionali,  perchè il Metauro è morto (eccesso ammoniaca in uscita dai depuratori - portata ridotta ecc. - moria dei pesci dovuta ad asfissia da ammoniaca)

Marche Multiservizi ed ARPAM con i loro dati non ci hanno risposto sul perchè il Fiume Metauro ad Urbania è morto ....

Marche Multiservizi ci ha detto solo che alcuni depuratori non funzionano

ARPAM ci ha detto che fa le analisi del Fiume una volta ogni 2 mesi in quanto la legge dice così !

Ma i risultati non sono stati mai resi noti in quanto inviati alle autorità competenti , ma non ci hanno saputo dire chi sono queste autorità !

Noi abbiamo risposto che continueremo a fare le analisi ufficiose di tutti i luoghi sensibili tutte le settimane e pubblicheremo i dati sul nostro sito

* * * * * * * *

Noi abbiamo richiesto :  perchè non ci avete mai informato che i depuratori non funzionavano ed inquinavano il Fiume ? 

Marche Multiservizi non ci ha risposto

* * * * * * * *

Noi abbiamo richiesto che i dati delle analisi ARPAM  siano pubblicati sul WEB

Ma dopo la lunga discussione non abbiamo ancora capito dove troveremo questi risultati

* * * * * * * *

Noi abbiamo richiesto che vi sia una persona addetta di Marche Multiservizi alla pulizia e controllo delle Fogne ad Urbania , che sono sempre in perdita ed inquinano il Fiume

Marche Multiservizi non ha risposto

* * * * * * * *

Noi abbiamo richiesto che i piccoli depuratori siano costruiti con la tecnica naturale della Fitodepurazione

Marche Multiservizi ci ha risposto che ciò non è possibile oltre i 3000 abitanti

Noi abbiamo detto che la grande maggioranza dei depuratori serve una popolazione inferiore ai 3000 abitanti nell'Alta Valle del Metauro

* * * * * * * *

Noi abbiamo calcolato che Urbania in 20 anni ha pagato circa 3,3 Milioni Euro per la depurazione di acque reflue, che però non funziona.

Noi abbiamo anche detto che, se la situazione continuerà così, potremmo richiedere il rimborso di questi soldi e che la Corte di Cassazione è favorevole agli utenti con diverse sentenze pubblicate

* * * * * * * *

Il nostro lavoro continua ....... Ringrazio tutti i partecipanti

 

-------------------------------------------------

 

Per vedere i risultati dei depuratori andare su LINK DEPURATORI

Così potrete vedere come , dai nostri risultati professionali, tutti gli scarichi reflui depuratori

sono fuori dei limiti di Legge come NITRITI  o NITRATI o AMMONIACA (IONE AMMONIO)

 

NITRITI =  NO2 - Limite di legge per acque reflue = 0,6 mg / litro

NITRATI = NO3 - Limite di legge  20 mg / litro per zone sensibili

AMMONIACA = NH4+  limite di legge 15 mg / litro

Teniamo presente che l'ammoniaca in acqua fluviale ,per avere pesci vivi, deve essere inferiore a 0,1 mg/litro !!!

Considerando che la portata del Metauro è oggi di circa 400 litri al secondo e quella dei depuratori di circa 40 litri al secondo, si può ben capire come un valore di AMMONIACA elevato all'uscita dei depuratori può essere estremamente significativo o addirittura letale per la vita dei pesci !

-------------------------------------------------

LUGLIO    2012

UN   SEMPLICE   CONTEGGIO

Per assicurare la vita ai pesci in un Fiume l'ammoniaca deve essere assente.

Comunque fino ad un valore inferiore a 0,1 mg/litro i pesci rimangono in vita (parere dei nostri ittiologi). Oltre tale valore i pesci muoiono !

INDOVINELLO :

Se dal depuratore di Urbania esce una quantità di ammoniaca pari a 25 mg/litro con una portata del flusso di acqua reflua del depuratore di circa 20 litri al secondo ..... quanto dovrebbe essere la portata del Fiume Metauro per tollerare questo scarico ?

Ho fatto una tabella per semplificare il conteggio :

 

 

Uscita del depuratore di Urbania località ISOLA (centro Urbania) - Escono circa 20 litri al secondo di portata

Misura del livello di ammoniaca uscita depuratore  in milligrammi per litro

 

10

20

25

30

40

 

Quanto dovrebbe essere la portata del Fiume Metauro affinchè i pesci rimangono vivi  con questo scarico di ammoniaca ?

Portata del Fiume Metauro misurata in litri al secondo

 

2000

 

4000

 

5000

6000

8000

Per cui si può considerare, con tutte le tolleranze del caso che, quando il Fiume Metauro ,come succede sempre in estate, ha una portata inferiore a 100 litri al secondo ...... non possono ASSOLUTAMENTE vivere i pesci intorno al DEPURATORE e nelle acque sottostanti

Domanda aggiuntiva  :  Quanto tempo potranno sopportare senza conseguenze (visto che i pesci sono già scomparsi da alcuni anni)  gli uomini che vivono intorno al Metauro in Urbania con questi dati di inquinamento e questi scarichi  ?

A voi la risposta ...........

Le nostre misure "ufficiose ma professionali" hanno dato dei risultati di ammoniaca nel giugno 2012 intorno ad un valore di 25 mg/litro all'uscita depuratore di URBANIA

Di chi sono le responsabilità ?  Perchè dobbiamo pagare in bolletta anche la depurazione delle acque ?

Prossimamente un conteggio semplice di quanto abbiamo pagato in Urbania per DEPURARE le acque con 30 anni di bollette

 

( ....  I Fiumi sono come gli amici ...............I Fiumi ,come gli amici, ci accolgono nella loro casa e ci danno da bere  ……..Nel letto dei Fiumi si specchia il nostro modo di vivere .....)

Una veduta del ponte del riscatto in centro ad URBANIA - Con fognature rotte che perdono acqua ed inquinano nel periodo estivo

 

-------------------------------------------------

 

GIUGNO   2012

IL NOSTRO NUOVO FOTOMETRO  PROFESSIONALE DA BANCO
 

HI 83200-02
Fotometro da banco multiparametro

Serie 2008 (44 parametri) con display grafico

foto strumento

 

punto elenco Cella di misura coperta
punto elenco Memoria dati (200 misure)
punto elenco Connessione a PC (USB)
Il nuovo HI 83200-02 è uno dei fotometri più versatili presenti oggi sul mercato: un solo strumento per misurare 44 importanti parametri per la qualità dell'acqua. La nuova serie HI 83200 è il risultato di un importante progetto di restyling della linea di fotometri da banco HANNA, migliorati sia nell'aspetto, sia nella funzionalità. Questa nuova serie offre tutte le funzioni che hanno reso popolari i fotometri HANNA, con l'aggiunta di numerosi miglioramenti, per una maggiore versatilità e semplicità di utilizzo. Il sofisticato sistema ottico assicura una elevata riproducibilità delle misure e il coperchio della cella di misura elimina i possibili disturbi causati dalla luce esterna. L’interfaccia utente è stata notevolmente migliorata, grazie al display grafico retro-illuminato, alla guida in linea sensibile al contesto e alla modalità istruttiva che guida l’operatore in tutte le fasi di impostazione e analisi. La lingua di interfaccia è selezionabile. Le letture possono essere convertite in altre forme chimiche comunemente utilizzate, semplicemente premendo un tasto. Altre importanti caratteristiche sono la possibilità di collegamento a PC attraverso porta USB, una memoria che permette di salvare fino a 200 misure, la capacità di funzionare con adattatore o batterie ricaricabili. I dati memorizzati possono essere trasferiti a PC per successive elaborazioni, grazie al software HI 92000 Windows® compatibile (opzionale).



 

-------------------------------------------------

GIUGNO   2012

Giugno 2012 -  S.ANGELO IN VADO :   IL   FIUME   METAURO   ANDRA'  DENTRO UN TUBO !!

Anni fa eravamo abituati a fare il bagno nel Fiume Metauro a S.Angelo in Vado;  tra l’altro è rimasta l’unica zona  dove l’inquinamento è ancora basso e ci sono molti pesci nell’acqua. Un ambiente ancora con un voto positivo nella nostra vallata.

Da noi ad Urbania oppure a Fermignano il Fiume Metauro è “ definitivamente morto” :  l’acqua non si schiarisce più e non ci sono più pesci, le fogne perdono ed i depuratori spesso inquinano !

Ma , come si doveva intuire, anche a S.Angelo in Vado prima o poi  si doveva abbattere la “scure del destino”.

La Regione Marche ha infatti ordinato di creare una Centrale Idroelettrica nel Centro Storico di S. Angelo in Vado.

In pratica buona parte della portata media del Metauro (1000 litri al secondo circa ….. ammesso che ci siano ! ) verrà incanalata  in un tubo interrato e farà girare una turbina 600 metri a valle per fornire energia idroelettrica “pulita”

Durante il periodo estivo il Metauro a S.Angelo Centro non si vedrà più e sarà sostituito da una pianura con i resti putridi di pesci e ranocchie e zanzare !

Poi in inverno durante una grossa piena  speriamo che “funzioni” tutto  bene altrimenti …. Addio !  (vedi l’esempio della pala eolica del Peglio   volata nei campi durante una tempesta   …. )

Ma anche stavolta ci siamo  messi  al lavoro con impegno : abbiamo  fatto bene bene i calcoli di quanta energia pulita si produrrà  con questa Centrale Idroelettrica di S. Angelo in Vado. Ed i conti vi assicuriamo che li sappiamo fare.

Risultato :  la Centrale di S.Angelo in Vado produrrà  l’equivalente dell’utilizzo di energia elettrica  di circa 80 famiglie (300 persone al massimo !)

Ma allora perché si fa questa bruttura ?   …. La risposta è molto semplice :  perché il privato che realizza il  TUBO  poi prende per 15 anni i contributi statali che lo porteranno a guadagnare circa 1 milione di Euro.

Ma poi chi paga il milione di Euro ?   …… La risposta è ancora più semplice :   noi nella nostra bolletta dell’energia  !!!!!

CONCLUSIONI :

Oltre il danno la beffa che deturpa i nostri centri storici ed il nostro ambiente per soddisfare il portafoglio di pochi furbetti.

Ma come al solito a S. Angelo in Vado la gente non sa nulla (siamo stati ieri sera ad una riunione e non lo sapeva nessuno) , il Sindaco dice anche lui che non lo sapeva !!!

Oggi il Sindaco lo sa , ma dice che non si può più fare nulla perché la Regione ha già inviato gli avvisi per espropriare i terreni adiacenti il Fiume per fare lo scavo del TUBO.

Noi invece diciamo che si può fare molto , perché potrà essere la gente di  S.Angelo in Vado  a ribellarsi a questo stato di cose basato sull’ignoranza.

La gente di S. Angelo  farà bene a prendere posizione , a discutere, ad approvare se lo vorrà ovvero a schierarsi contro chi vuol trasformare i fiumi in tubazioni !

Speriamo che ciò sia di stimolo per tutti noi  per tornare al più presto a “ fare il bagno nel Fiume Metauro …. ACQUA  permettendo ! “   

 

PS Dimenticavo …… Le centrali pulite a S.Angelo in Vado dovrebbero essere 2   …..   la 2^ nella famosa Cascata del Sasso dove non cadrà più acqua (quindi perché chiamarla CASCATA ? ) ……..   (ma forse lì il Sindaco Bravi ci sta ripensando ?!? ….)

 

 

 

 

 

E

 

 

 

Contatti

 

Claudio   347 6373892

 

Federico  348 3130710

 

Mail:   info@progetto-acqua.it